"/>
giovedì 17 agosto 2017 01:53:41
omnimilano

Politecnico, inaugurato il “giardino aperto” di piazza Leonardo da Vinci

23 maggio 2016 Cronaca

Taglio del nastro stamani per la nuova piazza Leonardo Da Vinci. Ad aprire ufficialmente il “giardino aperto” realizzato davanti al Politecnico con una riqualificazione da 1,8 milioni di euro, il sindaco Giuliano Pisapia con il rettore dell’ateneo Giovanni Azzone e l’assessore all’Urbanistica Alessandro Balducci. Con loro il presidente del consiglio di Zona 3 Renato Sacristani, il prorettore Manuela Grecchi e la responsabile del progetto Sara Protasoni, docente di Architettura del Paesaggio. Con l’inaugurazione di oggi si chiude un percorso avviato prima nel 2011, con una fase di discussione sul futuro della piazza nell’ambito del progetto del Politecnico e dalla Statale “Citta’ Studi Campus sistenibile”, e poi nel 2013 con la decisione del Comune di pedonalizzare l’area.

“E’ un vero e proprio parco: restituiamo all’universita’, agli studenti, ai cittadini della zona, a Milano, un luogo bellissimo che era stato un po’ abbandonato e che e’ rinato. Questo e’ stato possibile solo con la collaborazione molto profonda fra cittadini, consiglio di Zona, amministrazione e Politecnico. Un lavoro di squadra prezioso che ha restituito a Milano uno spazio d’incontro e condivisione”. Cosi’ il sindaco Giuliano Pisapia, all’inaugurazione della nuova piazza Leonardo Da Vinci. “Credo che sia una delle grandi ricchezze che abbiamo conseguito in questi anni: la collaborazione fra l’amministrazione e l’universita’, e questo non solo per lo studio e la cultura, ma anche per rendere la nostra citta’ piu’ bella e attrattiva, e questa piazza ne e’ la prova”, ha sottolineato Pisapia: piazza Leonardo da Vinci “riapre per Milano. Più bella, più verde e più viva di prima, e sarà un luogo innovativo di incontro e sperimentazione, di cultura, ricerca e dialogo tra i giovani e Milano”. L’area pedonale, “gli attraversamenti ciclabili in sicurezza, l’ampliamento del verde e il potenziamento dell’illuminazione sono i punti di forza di questa nuova piazza. Ma a renderla ancora più bella è la nuova funzione culturale che avrà: il Comune e il Politecnico hanno infatti deciso di renderla disponibile come luogo di incontro e di diffusione artistica e didattica, con l’obiettivo di aumentare la qualità dello spazio pubblico e renderlo spazio di sperimentazione. Piazza Leonardo sarà dunque il modello di un’idea di città che sta prendendo forma dai singoli quartieri, in cui sono i cittadini e le realtà del territorio, come le Università, le scuole e le associazioni, a progettare gli spazi, viverli e renderli sempre migliori”.

Condividi questo articolo