"/>
sabato 27 maggio 2017 10:06:35
omnimilano

POLITECNICO, 21 MAGGIO TORNA POLIMIRUN PER FINANZIARE 20 BORSE DI STUDIO  

15 maggio 2017 Cronaca, Sport
 Torna anche quest’anno, per la sua seconda edizione, PolimiRun, la corsa organizzata dal Politecnico di Milano e sostenuta da Adidas Runners per raccogliere fondi destinati a borse di studio. Il 21 maggio 8mila runners (l’anno scorso erano 3mila) con le magliette rosse e provenienti da 63 nazioni del mondo percorreranno i 10 chilometri della corsa non competitiva per raccogliere i fondi necessari a garantire 20 borse di studio. L’obiettivo, non è solo quello di garantire il diritto allo studio a futuri architetti, designer e ingegnere dell’ateneo, ma anche quello di avvicinare allo sport studenti e non solo. Il percorso collega i due campus milanesi del Politecnico attraversando l’intera città: si parte, infatti, dalla sede della Bovisa alle 9,30 per arrivare in piazza Leonardo Da Vinci dove, all’arrivo e dopo le premiazioni, ci sarà una grande festa con musica e sessioni di stretching post gara. A presentare l’evento nell’aula magna dell’ateneo il rettore Ferruccio Resta e l’assessore regionale allo Sport Antonio Rossi. Tra le novità di quest’anno un programma di allenamenti bisettimanali, ideato dai coach della community Adidas runners, che continuerà fino al giorno della gara per tutti gli iscritti . Inoltre, durante la corsa ci sarà la possibilità di affiancarsi ai pacers, runners riconoscibili per la maglietta azzurra in grado di tenere un’andatura costante lungo tutto il percorso permettendo a chi lo segue di portare a termine la gara in un lasso di tempo prestabilito (70, 65, 60, 55, 50, 47.5, 45 e 40 minuti). Il rettore Ferruccio Resta ha ricordato quanto il Politecnico sia competitivo anche per gli studenti stranieri. Unica “debolezza” è il non riuscire “a offrire standard internazionali sullo sport”. Per rimediare, l’ateneo investirà sei milioni di euro in tre anni nel programma ViviPoliMi per facilitare le attività sportive, ha aggiunto Resta. Antonio Rossi ha voluto ringraziare il Politecnico “per quello che fate per lo sport” ricordando che “il Politecnico è, tra le scuole italiane, quello che si avvicina di più agli standard mondiali ed europei. Trovare delle università che incentivano, oltre allo studio, anche il fare sport è veramente molto gratificante”. Per Francesco Calvetti, delegato del rettore per le attività sportive, “la corsa è nata perché stiamo cercando di rendere lo sport presente in maniera capillare all’interno della vita degli studenti del Politecnico. La corsa è uno sport accessibile a tutti, ecco perché l’abbiamo scelta. La PolimiRun vuole essere un’iniziativa che richiama i nostri studenti, i nostri laureati ma anche aperta a tutta la città”. Degli 8mila partecipanti, circa 3400 sono studenti del Politecnico e, di questi, circa 600 sono stranieri. 1500 saranno invece i laureati al Politecnico che correranno insieme anche ai dipendenti dell’ateneo. Quest’anno, infine, ci saranno due corse: una competitiva e una non competitiva che può essere disputata anche passeggiando. In preparazione della corsa, domani ci sarà un incontro con l’atleta Andrew Howe per scoprire come approcciarsi in maniera consapevole a questo sport.

Condividi questo articolo