"/>
sabato 19 agosto 2017 09:13:37
omnimilano

Pisapia: “Con elezioni a giugno giusto primarie il 28 febbraio”

6 dicembre 2015 Politica

Raccolta firme per le candidature dal 7 dicembre al 20 gennaio e primarie il 28 febbraio sono “il punto di sintesi tra posizioni diverse” proposto dal sindaco Pisapia che a L’Intervista su Skytg24 ha spiegato: “Io ho fatto questo auspicio, come punto di sintesi tra posizioni diverse, che il 20 gennaio si sappiano i candidati e a quel punto ognuno fara’ le scelte compreso il sindaco” su quale candidato sostenere. E sulla data del 28 febbraio proposta per le primarie “non mi hanno ancora risposto di sì, però io ho fatto un ragionamento: quando è stato scelto il 7 febbraio si pensava che le elezioni sarebbero state a fine a maggio, adesso abbiamo la certezza che saranno a giugno, mi sembrava giusto dare piu’ tempo per chi voleva candidarsi e dall’altro che ci sia lo spazio per fare la propaganda elettorale per vincere e far conoscere il progetto che ogni candidato ha per la città”. Sulle candidature, poi, Pisapia ha anche ricordato che “bisogna raccogliere 2.500 firme certificate per fare in modo che siano le primarie più attrattive e corrette e bisogna raccogliere anche consensi anche nella città metropolitana e almeno nella raccolta di firme era giusto che ci fossero anche i consensi dei cittadini della città metropolitana”. Il sindaco ha quindi ribadito che “le primarie si devono fare, sono giuste e sono un segnale di democrazia e serve anche a far conoscere quello che e’ stato fatto in cinque anni di governo”.

Condividi questo articolo