"/>
mercoledì 22 novembre 2017 10:18:32
omnimilano

PIETRE INCIAMPO, PARTITA DA CASA DI DANTE COEN ‘CATENA UMANA’ IN DIFESA MEMORIA

28 gennaio 2017 Senza categoria

È partita dalla casa di Dante Coen la catena umana per difendere la memoria dopo l’atto vandalico con cui la settimana scorsa è stata rovinata la pietra d’inciampo dedicata a quest’uomo vittima dei lager nazisti. Uniti da un filo rosso, la figlia Ornella, seguita dal sindaco Giuseppe Sala, dal ministro della Giustizia Andrea Orlando e da centinaia di persone, stanno procedendo in corteo verso piazza Lima. Alla manifestazione sono presenti anche l’assessore Carmela Rozza, la parlamentare Pd Lia Quartapelle, diversi consiglieri comunali e tanti cittadini. “Questa manifestazione – ha detto Ornella Coen – è la dimostrazione che la gente non è indifferente. È stata l’indifferenza che ha permesso che succedessero questi stermini.
Quando ho visto la pietra macchiata ho pensato alla cattiveria umana, è come se lo avessero ammazzato mio padre. Poi questa reazione mi commuove, da una cosa cattiva è nata una cosa buona”.

Condividi questo articolo