"/>
domenica 20 agosto 2017 11:49:32
omnimilano

Piazza Castello, corsia Atm anche per residenti, moto e taxi. Centrodestra: “Riaprire a tutto il traffico privato”

28 dicembre 2016 Cronaca, Politica

Al via da oggi le modifiche per piazza Castello. Residenti, moto e taxi possono attraversare piazza Castello utilizzando la corsia finora riservata ai tram tra via Minghetti e via Quintino Sella in entrambi i sensi. La decisione di palazzo Marino per “decongestionare il traffico nel centro città e a razionalizzare i flussi, in particolare nelle aree interessate dai lavori di costruzione della nuova linea metropolitana M4, aumentando la velocità soprattutto per residenti, autobus, tram e taxi”. “Continuiamo a lavorare per gestire al meglio la mobilità in città, in modo da minimizzare i disagi derivanti dai cantieri della M4 e diminuire i rallentamenti soprattutto per i mezzi pubblici e i residenti – dichiara l’assessore alla Mobilità, Marco Granelli –. L’intervento in piazza Castello consentirà ai residenti e ai taxi di attraversare l’area in una corsia protetta, ma senza compromettere la vocazione pedonale e monumentale di una delle piazze simbolo di Milano”.
Per completare l’intervento, sono in fase di spostamento circa 40 posti sosta riservati ai residenti, in modo da ripristinare quelli cancellati per realizzare il capolinea del tram in via Ricasoli, utilizzando spazi in piazza Castello e in Foro Buonaparte. La riapertura parziale pero’ non convince il centrodestra che chiede di riaprire interamente la piazza al traffico privato. Per l’esponente di Fdi, Riccardo De Corato “Se proprio bisogna soddisfare le voglie di qualche pasdaran ambientalista, fautore delle chiusure dei centri storici, si potrebbe chiudere Foro Bonaparte. Una decisione che non avrebbe pesanti ripercussioni sul traffico cittadino e soprattutto sugli spostamenti da nord ad ad ovest della città. Dopo aver tentato di trasformare Piazza Castello in un ritrovo per mercatini di lumache, mutandine e salami, e dopo le piantagioni di vari ortaggi, ora arriva un primo provvedimento che molto timidamente riconosce gli errori commessi in passato, pensiamo anche alle torri orribili di Expo sempre a ridosso del castello”. Secondo il consigliere comunale di Forza Italia, Fabrizio De Pasquale  “La riapertura parziale, solo ai mezzi pubblici e ai residenti , è una foglia di fico per non ammettere il gigantesco errore commesso da Pisapia e la sinistra nel chiudere Piazza Castello nel 2014. Forza Italia proponeva allora e propone ancora oggi di aprire totalmente al traffico Piazza Castello. Per noi è necessaria la riapertura a tutto il traffico pubblico e privato di Piazza Castello duranti i giorni settimanali. Si può invece studiare una chiusura nei fine settimana durante la bella stagione”.

Condividi questo articolo