"/>
domenica 23 aprile 2017 10:07:10
omnimilano

Piazza Capuana, in centinaia per ricordare le vittime della Mafia. Sala: “Non delegare lotta alla criminalità”

21 marzo 2017 Cronaca

Piazza Capuana, nel cuore di Quarto Oggiaro, si presenta stracolma e colorata per celebrare la XXII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia promossa da Libera. Intorno al palco allestito per l’occasione e per tutta la piazza sono appesi foglietti colorati che ricordano le 943 vittime innocenti uccise dalla criminalità organizzata. Sotto il palco studenti e cittadini sventolano bandiere di libera e farfalle colorate di cartone con le foto di alcune delle vittime, tra cui Lea Garofalo, uccisa proprio a Milano dal suo stesso compagno perché aveva scelto di diventare una testimone di giustizia. Bambini di tutte le età tengono in mano fiori di tutti i colori e attendono che inizi la cerimonia di lettura dei nomi alla quale parteciperanno il sindaco Giuseppe Sala e l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino in rappresentanza dell’amministrazione comunale.

SALA: “STIAMO INSIEME, NON DELEGARE LOTTA ALLA MAFIA”  – “Quando personalmente penso a quello che si deve fare nella lotta contro la mafia ho in mente tre cose: la prima è che non dobbiamo distrarci mai perché loro non si distraggono, sono sempre attenti al loro sporco interesse”.
Così il sindaco Giuseppe Sala ha esordito nel suo intervento sul palco di piazza Capuana in occasione della XXII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia promossa da Libera. In secondo luogo, per Sala è importante ricordare che “questa battaglia non si vince da soli, nessuno da solo ce la può fare. In un Paese che spesso è diviso, decidiamo di stare insieme su qualcosa. Questo significa non delegare la lotta alla mafia a qualcun altro. Bisogna sapere che voi, le forze dell’ordine, Libera, le istituzioni, tutti insieme gestiranno questa battaglia”. Infine, rivolgendosi alla platea di giovani studenti presenti in piazza Capuana a Quarto Oggiaro, Sala ha concluso:”da sindaco devo cercare di pensare a tutta la popolazione, ma guardo con un occhio di riguardo agli anziani e a voi. Penso a tutto quello che posso fare per darvi un’occasione, però vi chiamo al vostro dovere perché senza di voi non si andrà da nessuna parte. Prendo questa giornata come una promessa che voi sarete in prima linea nella lotta alla mafia”.

Condividi questo articolo