"/>
martedì 27 giugno 2017 05:33:29
omnimilano

Per la visita del Papa attese 600mila persone. Coordinamento nel centro di via Drago già utilizzato per Expo

27 febbraio 2017 Cronaca, Papa

Per la viabilita’ e la sicurezza nella giornata della visita del Papa il 25 marzo la Regione coordinera’ 1.150 agenti della polizia locale. Lo ha detto il presidente della Regione Roberto Maroni alla conferenza stampa in Arcivescovado per la presentazione delle azioni messe in campo dalle istituzioni in vista della Visita pastorale a Milano del Santo Padre il prossimo 25 marzo. Maroni ha presentato alcuni dati del piano “Safety”, che la Regione ha il compito di coordinare.  Il governatore ha anche spiegato che saranno 106 le squadre di soccorso pronte ad intervenire: il piano prevede  l’impiego di 1400 volontari di Milano piu’ 1300 di Monza, 60 autoambulanze e 106 squadre “pronte per ogni eventualita’, oltre ai vigili del Fuoco”. Attivato anche il piano straordinario per i trasporti, con Trenord, con 408 treni di cui 342 gia’ previsti e 66 speciali.

Saranno invece “un migliaio” i vigili di Milano mobilitati per gestire la viabilita’ nella giornata della visita del papa il 25 marzo. Lo ha riferito il sindaco Giuseppe Sala alla conferenza stampa in Arcivescovado per la presentazione delle azioni messe in campo dalle istituzioni in vista della Visita pastorale a Milano del Santo Padre. Ci saranno, ha spiegato Sala, delle “modifiche alle tratte dei mezzi” ma “il mio invito ai cittadini e’ di non interpretare quella del Papa come una visita blindata. Avremo ovviamente tanta attenzione ma non voglio che passi la sensazione che sia blindata e poco naturale, cioe’ tutto il contrario dello spirito trasmesso dal Santo Padre. Noi ci siamo”, ha detto il sindaco.

Sara’ la struttura di via Drago il centro di coordinamento e controllo unificato per le forze dell’ordine e di soccorso nella giornata della visita del Papa. Lo ha riferito il prefetto Luciana Lamorgese. In vista della presenza di circa 600mila persone all’incontro con papa Francesco, il centro di via Drago e’ stato scelto in quanto “gia’ usato per Expo, e’ una struttura gia’ avviata”, ha spiegato il prefetto, con “software all’avanguardia” e “ci consentira’ di gestire al meglio la situazione”. Quanto alle forze dell’ordine, ha riferito, sono “1600 le unita’ pronte”.

Condividi questo articolo