"/>
mercoledì 25 aprile 2018 16:28:24
omnimilano

Pd, Sala: Primarie? No ad altra lotta fra galli. Finché sono sindaco nessuna tessera di partito

9 marzo 2018 Politica

“Le primarie adesso sono un atto da ‘egoriferiti’. Non dobbiamo approfittare della pazienza degli elettori di sinistra. Gli elettori del Pd e della sinistra vogliono sapere qual è il programma e cosa si fa oggi”. Così il sindaco Giuseppe Sala intervenendo alla trasmissione “Gioco a Premier” su RadioRai1 riguardo all’ipotesi di primarie nel Pd. “Quali primarie e primarie, un’altra lotta tra galli?”, ha proseguito Sala, escludendo di volervi partecipare  “Il 19 % oggi è il valore giusto del Pd. Così dicono i numeri” quindi, ha aggiunto “le chiacchiere stanno a zero e poteva anche essere peggio. Bisogna reagire velocemente e la reazione più sbagliata è mettersi a fare abusando della fiducia degli elettori”. Quanto al segretario dimissionario Matteo Renzi “ho sempre avuto un rapporto non facilissimo – ha ricordato Sala – mi scoccia anche però che le colpe siano buttate addosso a Renzi. Certamente ci sono tante cose non apprezzate, ad esempio non ho apprezzato la conferenza stampa ambigua del giorno dopo le elezioni”.
“Finché sono sindaco non prenderò nessuna tessera di partiti, è una questione di serietà. Mi sono presentato ai milanesi senza tessera in tasca, mica la prendo a metà”, ha anche detto in radio Sala.
Il sindaco è poi tornato sull’esito del voto anche con un post su Facebook, annunciando un momento di riflessione con i suoi assessori: “Come ho detto nei giorni scorsi possiamo essere soddisfatti per il risultato elettorale a Milano e, al contempo, dobbiamo essere consapevoli che il miglior contributo che possiamo dare alla sinistra e al Paese è proseguire ancora meglio nel governo della nostra città. Accanto alla riconferma delle linee guida della nostra azione e dei suoi interpreti, è necessaria una riflessione condivisa sulla situazione politica generale e sul contributo che l’esperienza milanese può dare in questo momento. A questo proposito ho fissato con i miei assessori un incontro che si terrà venerdì 16 nel pomeriggio. Non ho preteso e non pretenderò mai che chi mi sostiene sposi completamente la mia linea, ma una visione politica unitaria e condivisa resta la caratteristica positiva dell’esperienza della sinistra milanese. A seguito di tale incontro allargherò la riflessione, in un apposito momento, ai Consiglieri di maggioranza in Consiglio Comunale”.

 

Condividi questo articolo