"/>
domenica 23 luglio 2017 07:00:46
omnimilano

Pd, Sala: Primarie da ripensare, ma voterò con grande convinzione

27 aprile 2017 Politica

Renzi, a Pioltello per la sua campagna, torna a parlare di Expo senza citare il sindaco ed ex commissario

Le primarie del Pd, “un po’ veloci. E’ chiaro che le primarie stesse vanno un po’ ripensate, obiettivamente”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, a margine della prima giornata della maratona conclusiva di “Steminthecity”, alla Scala, a chi gli chiedeva se le primarie del Pd non fossero un po’ “sottotono”. Secondo Sala, che ha spiegato di non aver visto ieri sera il confronto fra i candidati alla segreteria, perché “ho visto la Gazza Ladra” alla Scala, le primarie vanno “ripensate, se guardiamo a cosa e’ successo in Francia, dove dei due vincitori delle primarie uno e’ arrivato terzo e l’altro quinto. A me le primarie sono state molto utili, mi hanno fatto avvicinare alla politica, mi hanno permesso di spiegare le mie idee, di sbagliare, di formarmi politicamente. Ma sono strumenti che vanno pensati, ripensati e adattati. Detto cio’ – ha aggiunto – confermo che pero’ io sono contento di appartenere a uno schieramento politico che fa le primarie e andro’ a votare con grande convinzione”.

“Milano è ripartita per tanti motivi, ma anche per la forza di tutti insieme di fare Expo. Quando siamo arrivati a Palazzo Chigi” nel 2014 “mi dicevano di “non metterci le mani” e invece “noi non ci siamo arresi, abbiamo chiamato Raffaele Cantone a guidare l’Anac” e “la cosa bella è che Expo ha fatto fiorire Milano e ora Milano viaggia con una forza propria con una potenza straordinaria”. Lo ha detto Matteo Renzi durante un incontro al centro culturale di Pioltello in vista delle primarie del Pd, senza citare come già i giorni scorsi il sindaco Giuseppe Sala, una ‘mancanza’ che in occasione dell’incontro di venerdì a Milano aveva fatto discutere e sollevato le critiche tra gli altri dell’assessore Pd, Majorino (schierato con Orlando alle primarie) che aveva parlato di ‘vendettine’ di Renzi contro un sindaco “indipendente” per il mancato appoggio esplicitato da Sala per l’ex premier. Al termine dell’incontro rispondendo a chi gli chiedeva se i rapporti con il sindaco siano buoni, Renzi ha tagliato corto “sì, sì, ragazzi siamo a Pioltello qui”.

Condividi questo articolo