"/>
domenica 22 ottobre 2017 04:52:15
omnimilano

PATRIMONIO UNESCO, MARONI: MURA VENEZIANE UNDICESIMO SITO, GRANDE ORGOGLIO  

9 luglio 2017 Cultura, Politica
 “Il riconoscimento delle Mura veneziane come nuovo sito Unesco e’ motivo di grande orgoglio, perche’ la proclamazione avvenuta oggi a Cracovia rende ulteriore merito allo straordinario patrimonio culturale della Lombardia, che da oggi vanta un nuovo sito Patrimonio mondiale dell’umanita’, in cui sono coinvolte anche altre Regioni”. Lo dichiara il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, commentando la proclamazione delle Mura veneziane a Patrimonio mondiale dell’umanita’, avvenuta oggi a Cracovia, da parte dell’Unesco. “Con le Mura veneziane salgono dunque a undici i siti Unesco della nostra regione, dieci ‘materiali’ piu’ il sito ‘immateriale’ del ‘saper fare il liutaio’ riconosciuto alla citta’ di Cremona – sottolinea il presidente -. La Lombardia rafforza cosi’ il proprio primato di regione con il maggior numero di siti Unesco in Italia e si conferma, anche in questo ambito, una vera eccellenza nazionale”.
Il monumento diventato patrimonio Unesco consiste nelle ‘Opere di difesa veneziane tra il XVI ed il XVII secolo: Stato di Terra – Stato di Mare occidentale’, un sito seriale transnazionale, presentato dall’Italia all’Unesco con Croazia e Montenegro. La proposta – spiega la Regione – costituisce un insieme straordinario dei piu’ rappresentativi sistemi difensivi alla moderna realizzati dalla Repubblica di Venezia, progettati dopo la scoperta della polvere da sparo e dislocati lungo lo Stato di Terra e lo Stato di Mare. Per decisione del Comitato del Patrimonio Mondiale, entrano a far parte del sito Unesco le opere di difesa presenti a Bergamo, Palmanova, Peschiera del Garda per l’Italia, Zara e Sebenico per la Croazia, Cattaro per il Montenegro.

Condividi questo articolo