"/>
lunedì 21 agosto 2017 12:26:16
omnimilano

Passera: Risorse per Tpl da dismissione partecipate, Ecopass meglio di Area C

8 marzo 2016 comunali, Politica

«La mobilità milanese ha bisogno di scelte coraggiose: serve potenziare i mezzi pubblici, investendo nel loro rinnovamento in un’ottica eco sostenibile, e incentivare chi lascia l’auto lontana dal centro realizzando parcheggi di interscambio che siano luoghi vivi e ricchi di attività commerciali. Anche per finanziare questi impegni, abbiamo in mente un grande piano di dismissioni delle partecipazioni del Comune, in cui rientra anche SEA (insieme ad A2A). Faremo leva anche sulle risorse derivate dalla valorizzazione del patrimonio immobiliare disponibile del Comune e, ancora, su fondi strutturali europei a cui il Comune deve avere accesso direttamente anche in partnership con privati (come per esempio ha fatto Manchester in partnership pubblico/privato con Siemens)». Queste alcune delle proposte sulla mobilità di Milano avanzate da Corrado Passera, candidato sindaco a Milano con la propria lista civica indipendente in occasione della mobility conference.
«Occorre estendere o rimodernare le linee tranviarie con una direttrice extra urbana – spiega Passera –, accelerare il completamento del sistema metropolitano sia con i prolungamenti già previsti sia con una nuova linea, la Circle, che faccia da connettore fra quelle già esistenti. Nell’ottica dell’abbattimento delle emissioni degli inquinanti, il prossimo Sindaco deve impegnarsi a convertire tutti gli autobus e tutti i mezzi Amsa all’elettrico, al metano o all’ibrido entro i 5 anni della prossima amministrazione ».
«L’area C – prosegue Passera – ha chiaramente fallito. Era più logico il modello EcoPass che discriminava la capacità di ingresso nel centro della città sulla base delle emissioni dei singoli veicoli, penalizzando quelli più inquinanti. È questo l’approccio da riprendere: da un lato disincentivare l’uso dei mezzi dalle emissioni più dannose, dall’altro offrire alternative a basso impatto ambientale. Una città sostenibile è caratterizzata da un minore utilizzo dei veicoli privati in favore di mezzi pubblici adeguati e del bike/car sharing, sempre più elettrico e da diffondere in tutte le zone della città».

Condividi questo articolo