"/>
giovedì 17 agosto 2017 17:44:01
omnimilano

PARCO TICINELLO, DOMENICA BIRDWATCHING PER OSSERVARE 70 SPECIE DI UCCELLI

30 settembre 2016 Cronaca

Cinciallegre, picchi verdi, gheppi, aironi cenerini, aironi guardabuoi, cicogne, pettirossi, usignoli. Sono solo alcune delle oltre 70 le specie di volatili che abitano del parco agricolo del Ticinello. Un patrimonio faunistico straordinario alle porte della città che grandi e bambini potranno scoprire domenica 2 ottobre, in occasione della giornata europea dedicata all’osservazione degli uccelli. L’iniziativa, gratuita e aperta a tutti, è organizzata dall’Associazione per il Parco Ticinello nell’ambito del progetto di valorizzazione delle connessioni ecologiche del parco denominato “Milano Città di Campagna – La Valle del Ticinello” realizzato dall’Amministrazione in collaborazione con Fondazione Cariplo, Città Metropolitana, Regione Lombardia, Associazione per il Parco del Ticinello, Fauna Viva e Lifegate.
La giornata prevede due turni di birdwatching della durata di un’ora e mezza (il primo a partire dalle ore 10; il secondo a partire dalle ore 16) con l’esperto di fotografia naturalistica Alvaro Foglieni che, dopo aver introdotto alle teorie e tecniche per realizzare gli scatti più belli, guiderà i visitatori all’interno del Parco.
La partecipazione alla giornata è gratuita e aperta a tutti. Gli organizzatori consigliano di attrezzarsi di binocolo e macchina fotografica, oppure un semplice smartphone dotato di telecamera. Il ritrovo è alla Cascina Campazzo, situata all'interno del parco, alle 10 o alle 16. Lunedì 3 e martedì 4 ottobre inoltre alcune classi delle scuole medie Arcadia e Pertini (Municipio 5) saranno coinvolte in laboratori e giochi che consentiranno ai più piccoli di conoscere divertendosi le numerose varietà faunistiche e della flora del parco.
Per consolidare il sistema ambientale del parco e valorizzare il panorama naturalistico del Parco Ticinello sono stati recentemente realizzati interventi per circa 600mila euro: oltre alla piantumazione di 10.500 nuove piante, sono stati ripristinati siepi e filari del paesaggio rurale, riqualificato l’alveo del fiume con fasce di arbusti sulle sponde e realizzate due zone umide per una superficie di circa mille metri quadrati.

Condividi questo articolo