"/>
domenica 23 luglio 2017 06:52:56
omnimilano

Papa, Rozza: “La preoccupazione c’è, ma in città l’attenzione è massima”

23 marzo 2017 Cronaca, Papa, Politica

Allerta massima a Milano per la visita del Papa in programma sabato.

“Noi siamo sempre al massimo livello,  siamo ad allerta tre. Ci manca l’ultimo miglio e speriamo di non doverlo attivare mai – ha detto l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza a chi le ha chiesto, a margine di una conferenza stampa al comando della Polizia Locale, della situazione delle misure di sicurezza milanesi dopo i fatto avvenuti ieri a Londra e a due giorni dalla visita del Papa – La preoccupazione c’è sempre ed è ovvio che i fatti di Londra alzano l’attenzione, ma a Milano l’attenzione è già massima”.

Intanto, mentre la città si prepara ad accogliere il pontefice con una maxi organizzazione che prevede anche il potenziamento del sistema della sicurezza e dei mezzi pubblici, segnali positivi sul fronte dell’economia arrivano da un’indagine condotta dalla Camera di commercio di Milano.

Le previsioni dell’ente camerale parlano di una Giornata a Milano da mezzo milione per spese in oggetti d’arte e ricordo. È il business giornaliero delle 943 imprese a Milano città dove si può acquistare il ricordo. Una ventina sono specializzate in articoli religiosi. Cresce la voglia di fare acquisti per l’artigianato locale, articoli religiosi, ricordi culturali per i turisti, ma anche per i milanesi. Il settore a fine 2016 è in salute, con 83 imprese in più in cinque anni (+10%) e uno scatto anche nell’ultimo anno (+2,2%). La stessa crescita tocca gli addetti, + 9% in cinque anni, 152 in più, per i 2 mila venditori specializzati, che pesano il 7% sui 28 mila commessi del ricordino italiani. Bene il giro d’affari, + 10% in un anno per Milano città che tocca i 200 milioni all’anno.

Condividi questo articolo