"/>
domenica 22 ottobre 2017 03:13:27
omnimilano

PALAZZO MARINO, TORNA DA DOMENICA RASSEGNA POESIA ‘AREA P’

6 ottobre 2016 Cronaca

Torna “Area P, Milano incontra la poesia”, la rassegna letteraria del Comune di Milano che una domenica al mese apre le porte di Palazzo Marino agli appassionati di letteratura.
Il primo appuntamento è per domenica 9 ottobre alle ore 10.30 con l’incontro ‘La fatica dell’editore, il miracolo della Poesia’ a cui interverranno l’editore Rita Genovesi (treditre editori) e gli autori Antonio Petrocelli e Adriana Somaini.
Al centro dell’evento, la riflessione sulla fatica e il coraggio dei piccoli editori di cimentarsi con la poesia; una scelta che viene fatta per passione e spesso per scommessa. Rita Genovesi è tra questi e con la sua casa ‘treditre editori’ si distingue per la pubblicazione di pregevoli libri di poesia.
Sarà lei a presentare i due autori, Antonio Petrocelli e Adriana Somaini. Petrocelli (attore, regista e scrittore, classe ’53) è alla sua prima prova come poeta con la raccolta ‘Garofani’. Somaini (classe ’76) ha pubblicato ‘Poesie bastarde’.
“Sono particolarmente contento – dichiara il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé – di aprire ancora le porte dell’Aula consiliare ai cittadini per un nuovo ciclo di appuntamenti con la poesia. Una rassegna che è stata occasione di ascolto e condivisione e che, sono certo, tornerà ad essere un momento atteso dagli appassionati di letteratura e non solo”.
“La poesia, linguaggio unico per intensità e capacità evocativa, riesce ad essere spunto di riflessione individuale ma anche luogo di incontro e confronto con gli altri. Il ritorno di ‘Area P’, come evento pubblico nella casa dei milanesi – dichiara l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –, dimostra la volontà del Comune di offrire a tutti una forma d’arte spesso di nicchia”.
“Area P, Milano incontra la poesia” è un’iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio comunale e dall’Assessorato alla Cultura: poeti, editori e attori dedicano un’ora a questa forma letteraria leggendo componimenti in versi, interpretando un autore o una scelta di brani. L’ingresso in Aula consiliare è gratuito fino a esaurimento posti.

Condividi questo articolo