"/>
mercoledì 23 maggio 2018 06:55:51
omnimilano

Ornago, madre e figlia trovate morte in casa. Fermato 75enne, fratello e zio delle vittime

11 febbraio 2018 Cronaca

É stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto Paolo Villa, 75enne di Ornago, sul cui conto sono stati raccolti indizi in merito al duplice omicidio della sorella Amalia e della nipote Marinella Ronco, conviventi con l’uomo nell’appartamento al secondo piano di via Santuario 29, ad Ornago in provincia di Monza e Brianza. Sono in corso delle indagini per accertare la dinamica e il movente mentre l’uomo si trova tutt’ora piantonato presso l’ospedale di Vimercate, in osservazione per l’eccessiva assunzione di bevande alcoliche. Non è stato formalmente sentito né ha parlato con gli inquirenti. Sui corpi, dato lo stato di decomposizione, non sono rilevabili segni visibili di ferite e sono stati trasportati presso l’obitorio di Milano per una più accurata ispezione che dovrebbe avvenire oggi. Ieri pomeriggio il 75enne si è sentito male in un bar e un avventore del locale assieme ad un condomino ha raggiunto l’appartamento per informare i familiari: la porta di casa era chiusa ma non a chiave, dunque apribile dall’esterno da parte dei due che hanno dato l’allarme. Il 75enne, portato in ospedale in stato di ubriachezza, non è stato sentito né tantomeno ha riferito nulla. Nell’abitazione in via Santuario sono stati trovati abiti sporchi di sangue, così come una scopa, probabilmente utilizzata per pulire. In merito alle due donne i vicini riferiscono che uscivano raramente di casa. Ad occuparsi del caso è la pm è Emma Gambardella.

Condividi questo articolo