"/>
lunedì 19 febbraio 2018 01:11:24
omnimilano

Oltre 500 luci per ‘accendere’ il Duomo: entro fine anno completata la nuova illuminazione

9 febbraio 2018 Cronaca
Il Duomo si illumina di nuove luci: sono pronti a partire i lavori per il completamento del nuovo impianto d’illuminazione esterna della Cattedrale con 196 proiettori in più rispetto ai 378 installati attualmente da A2A. Saranno quindi 574 complessivamente le luci che illumineranno il simbolo di Milano, 368 sulle Terrazze del Duomo e 206 sui pali e i palazzi circostanti. Nei giorni scorsi il Consiglio di Amministrazione della Veneranda Fabbrica ha dato il via libera definitivo all’accordo siglato con il Comune di Milano e A2A per la valorizzazione dell’illuminazione esterna della Cattedrale. I lavori quindi partiranno a breve e prevedono, dopo il completamento della nuova illuminazione interna della Cattedrale inaugurata il 1 maggio 2015 e di quella della Madonnina, della facciata e delle vetrate ultimata in occasione del Natale 2016, il rifacimento di quella perimetrale e della parte alta del Duomo, comprendente le coperture e le guglie. Le attività per la nuova illuminazione esterna dovrebbero terminare entro dicembre 2018.
«Rappresentando tutti i milanesi, la Veneranda Fabbrica del Duomo scrive l’ultimo capitolo del suo ‘racconto di luce’ condiviso negli ultimi anni con la città e con i suoi milioni di visitatori. Dopo il rifacimento dell’illuminazione interna alla Cattedrale, della Madonnina, della facciata e delle vetrate, prossimamente, la Fabbrica sarà impegnata nel rivestire di luce il perimetro esterno del Duomo. Un traguardo reso possibile anche grazie alla collaborazione con il Comune di Milano, segno di una rinnovata sinergia che ci auguriamo possa riaccendere i riflettori sulle necessità del Monumento che, per vivere, richiede anche il concorso di quanti, soggetti pubblici e privati, vivono della sua luce» – sono le parole del Presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano Fedele Confalonieri.
«Questo accordo è un atto d’affetto continuamente rinnovato verso il nostro Duomo. La collaborazione fra istituzioni è tesa a valorizzare e tutelare il luogo più simbolico di Milano. Nuove tecnologie ci consentono di migliorare la visibilità del monumento a vantaggio delle migliaia di cittadini e visitatori che ogni giorno passano o sostano in piazza per ammirare il monumento e le incredibili statue e guglie che ne decorano le facciate. A compimento dell’opera la visione sarà ancora più spettacolare» – dichiara Marco Granelli assessore all’ambiente del Comune di Milano.
«Innovazione e attenzione al territorio sono aspetti che da sempre contraddistinguono l’operato di A2A – dichiara Valerio Camerano, Amministratore Delegato del Gruppo – Con il completamento del progetto di illuminazione a led del Duomo siamo orgogliosi di poter contribuire alla valorizzazione del patrimonio culturale di Milano, e di permettere ai cittadini e ai tanti turisti di poter apprezzare ancora di più il simbolo della Città anche la sera. La nuova luce del Duomo rientra nel più ampio progetto di illuminazione pubblica di Milano, ormai completato. – prosegue Camerano – Una scelta che ha reso Milano la prima grande città italiana completamente illuminata a led. La nuova illuminazione pubblica ha permesso di coniugare sostenibilità economica e ambientale, riducendo del 52% i consumi annui di energia elettrica ed evitando l’emissione in atmosfera di 23 mila tonnellate di CO2».

 

Condividi questo articolo