"/>
giovedì 23 novembre 2017 06:09:14
omnimilano

NIGUARDA, GALLERA A LEZIONE RIANIMAZIONE: “IMPARARE MANOVRE CHE SALVANO VITA”

29 settembre 2016 Politica

“Essere pronti ad intervenire con urgenza, nel caso di attacchi cardiaci, puo' essere di vitale importanza. Per questo ho aderito con grande entusiasmo a un'iniziativa che mi auguro possa sensibilizzare tutti i cittadini affinche' imparino semplici manovre che salvano vite umane”. Lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera che, questo pomeriggio, all'ospedale Niguarda di Milano, insieme ai manager della salute e della sicurezza ha preso parte ad una lezione per imparare le manovre per la rianimazione cardiopolmonare. L'iniziativa, organizzata dall'ospedale Niguarda in collaborazione con Areu e' volta a lanciare la campagna 'Viva 2016', la settimana per la rianimazione cardiopolmonare, promossa dall' Italian Resuscitation Council (Gruppo italiano per la Rianimazione cardiopolmonare), che si terra' dal 17 al 23 ottobre in tutta Italia e che culminera' il 22 ottobre in un maxi-corso, a Milano, di Rianimazione cardiopolmonare con defibrillazione per migliaia di studenti delle scuole superiori e per tutti cittadini che vorranno partecipare. Affiancato da esperti l'assessore ha avuto l'occasione di apprendere e provare con le proprie mani le procedure corrette su manichini per diventare in prima persona testimonial della Campagna 'Viva 2016'. “Sono veramente delle manovre facili – ha rimarcato l'assessore al termine dell'esercitazione – e sapere che, nel caso ci trovassimo di fronte a una persona colpita da attacco cardiaco, effettuarle prima dell'arrivo dell'ambulanza raddoppiano o triplicano le sue possibilita' di sopravvivenza, non puo' che spingere tutti a volerle conoscere e imparare”. Il progetto punta a sviluppare una campagna di sensibilizzazione attraverso i media, il web, incontri e manifestazioni pubbliche con la partecipazione di operatori sanitari e del soccorso. Sono previste, inoltre, iniziative nelle scuole e nei luoghi dedicati all'attivita' sportiva. Nella scorsa edizione, quella del 2015, la campagna 'Viva' ha raggiunto e sensibilizzato piu' di 30.000 persone. Grazie agli eventi formativi organizzati, inoltre, sono stati rilasciati oltre 10.000 certificati di Buon-soccorritore, toccando circa 260 citta'.

Condividi questo articolo