"/>
giovedì 23 novembre 2017 06:28:45
omnimilano

Natale, da palazzo Marino a periferie al via eventi per le feste. Luminarie in 200 strade, musica in piazza Duomo

30 novembre 2016 Cronaca, Politica

Un Natale che coinvolga tutta la città, partendo dal centro per arrivare alle zone periferiche. È questo lo scopo delle iniziative diffuse previste per il periodo natalizio e presentate oggi a Palazzo Marino alla presenza degli assessori al Commercio Cristina Tajani, al Turismo e Tempo Libero Roberta Guaineri, all’Urbanistica Pierfrancesco Maran, alla Cultura Filippo Del Corno e del vicesindaco Anna Scavuzzo. È stata proprio quest’ultima a ribadire che “questo Natale ha una caratteristica importante: riprende un’attenzione verso i quartieri che faccia sì che la bellezza del Natale sia visibile nelle zone centrali, ma anche in tutto il resto della città. Credo sia significativo essere riusciti ad allargare il raggio di azione”. Il percorso natalizio si apre idealmente dalla ‘casa dei milanesi’, Palazzo Marino, che anche quest’anno ospita la Madonna della Misericordia di Piero Della Francesca, che sarà visibile gratuitamente dal 6 dicembre all’8 gennaio, per proseguire “un percorso di approfondimento della conoscenza del patrimonio artistico del territorio nazionale”, ha spiegato Del Corno. Torna, per la prima volta dal 2009, il presepe in Comune, che viene offerto dall’agenzia di promozione territoriale della Basilicata e verrà allestito nel Cortile d’Onore di Palazzo Marino. L’opera sarà realizzata dall’artista Francesco Artese. Come da tradizione, il 7 dicembre, alle 16.30, sarà pronto l’abete di piazza Duomo sponsorizzato da Pandora e accompagnato dalle voci dei bambini del coro dell’Antoniano e da Bianca Atzei. Si accenderà tutti i giorni dalle 12 alle 24 e tutte le notti dal 24 al 31 dicembre grazie ai 54mila punti led.
Anche quest’anno si conferma l’appuntamento con il calendario musicale dell’Avvento. Dalle finestre di Piazza Duomo si affacceranno i musicisti dell’orchestra filarmonica italiana e dell’associazione Song onlus che, dalle 18 alle 18,30, scandiranno le tappe fino a Natale a partire dall’uno dicembre. L’albero di Natale sarà allestito anche in Galleria e nuovamente sponsorizzato da Swarovski. Quello del 2016 sarà un Natale “illuminato, frizzate per presentare la città come un unicum” ha sottolineato Roberta Guaineri e dimostrazione ne sono le luminarie diffuse in tutta Milano: saranno infatti 200 le strade cittadine – 50 in più dell’anno scorso – illuminate grazie alla collaborazione tra il comune, Confcommercio, le associazioni di via, gli sponsor e li laboratori di quartiere. Come ha spiegato Tajani “si procede attraverso l’emissione di un bando pubblico sia alla ricerca di sponsor che di associazioni che decidono di autofinanziare progetti di illuminazione. La risposta è stata più numerosa dello scorso anno: si sono offerti 10 sponsor a fronte dei 7 dell’anno scorso e 25 associazioni a fronte delle 19 dell’anno scorso. Per gli sponsor il percorso scelto dal comune è stata l’abbinamento tra una via centrale e una periferica”. Saranno 40 i chilometri totali di strade illuminate, di cui 25 da parte delle associazioni di via, 10 da parte degli sponsor e 5 da parte di Mm per valorizzare le vie nei pressi dei cantieri della M4. Sarà, però, anche un “Natale all’insegna dei bambini che sono i protagonisti di questi percorsi che hanno l’obiettivo di scoprire le diverse zone di Milano”, ha aggiunto il vicesindaco. E infatti, per i più piccoli verranno allestiti il villaggio delle meraviglie ai giardini Montanelli a partire dal 3 dicembre e il Darsena Christmas village. Il primo è un parco a tema che metterà a disposizione una pista di pattinaggio sul ghiaccio che, con i suoi 100 metri, sarà la più lunga di Milano e del Nord Italia, la casa di Babbo Natale, l’arrampicata e il percorso magico con gli elfi. Alla Darsena, invece, ci saranno punti di animazione per i bambini con un bosco incantato, un mercatino di Natale e la slitta di Babbo Natale. L’amministrazione ci tiene però anche a rispettare la tradizione: dall’11 dicembre all’8 gennaio, dunque, torna il mercatino di Natale intorno al Duomo con 80 casette in legno dove si potranno trovare i prodotti tipici della tradizione natalizia di tutte le regioni italiane. Il mercatino contribuirà al restauro e alla conservazione della cattedrale grazie a una donazione di 303mila euro alla Veneranda Fabbrica da parte degli organizzatori. Tornano anche gli Oh Bej! Oh Bej! Intorno al Castello Sforzesco dal 7 al 10 dicembre con 380 espositori dalle 8,30 alle 21. Martedì 20 dicembre alle 19,30 in Duomo ritorna il concerto offerto dalla Veneranda Fabbrica del Duomo e dal Comune. La notte di Capodanno, invece, i protagonisti del concerto in Duomo saranno Mario Biondi e Annalisa.

Condividi questo articolo