"/>
venerdì 23 febbraio 2018 01:41:25
omnimilano

Natale, da luminarie a giochi pericolosi: maxi sequestro di merce contraffatta

21 dicembre 2017 Politica

Polizia locale ritira 333mila prodotti per un valore di 800mila euro

Con due maxi operazione della polizia locale sono stati sequestrati e tolti dal mercato 333mila pezzi di merce contraffatta per un valore di 800mila euro. Il sequestro è stato possibile grazie alla collaborazione tra i ghisa, l’agenzia delle dogane e la Camera di Commercio che hanno firmato un protocollo lo scorso giugno. Le operazioni, concluse il 25 ottobre e il 19 dicembre scorso, sono partite da un’attività di ispezione all’interno di esercizi commerciali, gestiti da cittadini cinesi, in zona Paolo Sarpi e stazione Centrale. Gli agenti hanno notato sugli scaffali oggetti che non rispettavano le normative europee e da lì è partita l’attività di perquisizioni che ha portato ad alcuni depositi usati per lo stoccaggio della merce in via Paolo Sarpi e a Trezzano sul Naviglio. Tra la merce sequestrata, tantissimi articoli natalizi: oltre 135mila luminarie per circa 40 chilometri di catene luminose, 28mila cappellini di Babbo Natale con piccole parti staccabili e il conseguente rischio di soffocamento per i bambini e oltre 200 albero di Natale dotati di cavi elettrici e prese non conformi e realizzati con materiali altamente infiammabili. Si aggiungono 6mila 400 giocattoli privi dei requisito di sicurezza previsti dalla normativa Ue e 146mila batterie e accumulatori importati illegalmente. I titolari delle attività commerciali controllate sono stati denunciati per contraffazione, ricettazione, frode in commercio e sono state comminate sanzioni amministrative per un valore complessivo di 80mila euro. Per l’assessore alla Sicurezza Carmela Rozza le operazioni sono sintomo di un “sistema Milano che funziona quando tre istituzioni come queste si mettono insieme e lavorano superando le burocrazie per raggiungere obiettivi comuni a tutela della salute dei cittadini, delle aziende oneste, del lavoro italiano”. Anche il comandante dei vigili Marco Ciacci “il protocollo sta dando grossi risultati in termini operativi. È importante far capire che non bisogna comprare merce contraffatta perché è pericolosa per la salute”.

Condividi questo articolo