"/>
domenica 20 agosto 2017 00:16:11
omnimilano

Museo di Storia naturale, ecco “Tito”: primo dinosauro erbivoro scoperto in Italia

19 aprile 2016 Cronaca

Esordio milanese per “Tito”, il primo dinosauro erbivoro quadrupede dal collo lungo scoperto in Italia: oggi nel museo di Storia Naturale é stata illustrata la recente scoperta delle sue ossa, risalenti a circa 112 milioni di anni fa alla presenza dell’assessore alla cultura Filippo Del Corno. Con tutti i suoi anni, e i 700 kg di massa, dedotte ammirandone le ossa, Tito pur avendo nome ispirato ad un imperatore romano e i resti trovati a 50 km dalla capitale, è in mostra a Milano. Il merito è del team di ricerca del museo civico che ha studiato ben tre delle sue 5 ossa fornendo un essenziale contributo al suo riconoscimento.
Dando il benvenuto a questo vegetariano, milanese d’adozione come tanti degli attuali residenti in città, Del Corno ha ricordato la duplice importanza di musei civici eccellenti come quello di Scienze Naturali e di cui Milano è ricca. Oltre alla funzione divulgativa, soprattutto verso i cittadini più giovani, c’é l’importante attivitá di ricerca, spesso svolta in silenzio ma che oggi grazie a Tito, é la protagonista. In occasione della presentazione, oltre alle ossa trovate tra le rocce calcaree dei monti Prenestini – parti di una vertebra caudale e frammenti pelvici – nelle sale del museo di corso Venezia é comparsa una riproduzione del dinosauro in scala 1:1, in tutti i suoi 5/6 metri di lunghezza. Tra le particolaritá morfologiche, si notano le narici arretrate, le zampe anteriori quasi prive di unghie, fianchi larghi, piedi a cinque dita con unghie ben sviluppate e una coda decisamente lunga e robusta. A supporto della scoperta c’è un articolo scientifico dedicato, realizzato dal gruppo di lavoro messi insieme da Cristina dal Sasso, paleontologa milanese operante nel museo civico.
Il primo dinosauro con cittadinanza italiana in assoluto non é Tito ma Ciro, Tito é il primo vegetariano, e quadrupede, l’altro mangiava anche carne ed era bipede.
Estranei alla polemica sul regime alimentare, sorta ben dopo il loro tempo, Ciro e Tito assieme confermano il valore della ricerca italiana anche in campo paleontologico. Tito in particolare, per tre quinti milanese, porta l’attenzione su una eccellenza della città ricordando il patrimonio in mostra nell’intera rete di musei civici e l’importante ruolo da essi svolto nel formare anche in campo scientifico, i cittadini di oggi e di domani.

Condividi questo articolo