"/>
giovedì 16 agosto 2018 15:39:12
omnimilano

Muore pompiere volontario in incendio azienda San Donato, cordoglio da Regione e prefettura: “Suo valore esempio per tutti”

7 aprile 2018 Cronaca

E’ stato domato in mattinata l’incendio alla Rykem di San Donato Milanese.  Il Corpo nazionale dei vigili del fuoco si stringe alla famiglia di Pinuccio La Vigna, il pompiere volontario che ha perso la vita ieri sera durante le operazioni di soccorso. Il vigile, 48enne del distaccamento di Pieve Emanuele, è rimasto travolto dal crollo di una parte del tetto nel capannone della ditta di prodotti per la pulizia andata in fiamme. Cordoglio e vicinanza alla famiglia sono state espresse oltre che dalla Direzione Centrale Emergenza e Soccorso Tecnico Vigili del Fuoco e dai sindacati, dal prefetto Luciana Lamorgese e dal presidente della Regione Attilio Fontana. “La giunta regionale – afferma Fontana – ha massima attenzione sul tema sicurezza sul lavoro e, proprio per sottolineare il nostro impegno, nella prima seduta abbiamo deciso di investire 8 milioni nell’assunzione di 40 nuovi addetti a controlli. Regione Lombardia è in prima linea per garantire la sicurezza nel mondo del lavoro. Ogni anno, secondo una programmazione fondata sul principio della priorita’ di rischio, le nostre ATS realizzano mediamente 56.000 interventi controllando 29.000 imprese (aziende con dipendente e lavoratori autonomi), ovvero circa il 6% delle imprese con sede in Lombardia, garantendo un livello di attenzione superiore a quello previsto dai Lea che si ferma al 5%. E’ un settore su cui non si puo’ mai abbassare la guardia”.  “Esprimo la mia vicinanza e porgo le più sentite condoglianze – dice Lamorgese – ai parenti del volontario Pinuccio La Vigna evidenziando, perché possa essere un esempio per tutti, il valore, lo spirito di abnegazione e l’impegno civile dedicato dallo stesso al servizio degli altri. Rinnovo la stima e l’incoraggiamento agli uomini e alle donne del Corpo dei Vigili del Fuoco, che con professionalità e generosità, ogni giorno, si dedicano alla sicurezza e al soccorso dei cittadini”.  Per l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato “la morte del pompiere Pinuccio La Vigna, avvenuta questa notte a San Donato Milanese, è una tragedia ed un lutto non solo per il corpo dei vigili del fuoco, ma per l’intera Lombardia. La nostra regione, tra i tanti primati, vanta anche quello del volontariato e del servizio: Pinuccio La Vigna, originario di Campobasso, era proprio un pompiere volontario. Per questa ragione, proporrò di conferire al pompiere la Rosa Camuna alla memoria, il premio che Regione Lombardia conferisce ogni anno il 29 giugno, consegnandola ai suoi famigliari, come segno di riconoscimento per la sua abnegazione e lo spirito di servizio che accomuna migliaia di persone”.

Condividi questo articolo