"/>
lunedì 16 luglio 2018 08:53:11
omnimilano

MUNICIPIO 4, BAMBINI E LETTURA: AL VIA INIZIATIVA IN LIBRERIA CORVETTO

13 aprile 2018 Cronaca, Cultura, Politica

“Inizia domani, sabato 14 aprile 2018, ‘Evviva si legge!’, iniziativa realizzata dal Municipio 4 insieme all’associazione ‘Equi.Libri in Covetto’. Il progetto è rivolto a bambini dai 6 ai 10 anni e si propone di promuovere e sviluppare l’amore per la lettura, presentandola come un’attività libera, piacevole, divertente e coinvolgente”. Ne dà notizia, in una nota, il Presidente del Municipio 4 di Milano, Paolo Guido Bassi. Leggere libri sarà un’esperienza di condivisione e di amicizia, per far capire che questa attività non è solo un ‘obbligo’ scolastico, viene spiegato. Si darà spazio all’attività di animazione della lettura attraverso la costruzione di pagine di libri illustrati, giochi con le parole, drammatizzazione di storie lette, biografie degli autori e uno spazio verrà riservato alla lettura ad alta voce da parte del curatore e ad un confronto e discussione di gruppo. Gli incontri si terranno dalle 10 alle 12 nei giorni 14 aprile, 5,12,26 maggio, 9 e 23 giugno, presso la libreria ‘Punta alla Luna’ in via Carlo Marocchetti 27. “Si tratta – spiega Bassi – di una delle tante iniziative di carattere ‘librario’ del progetto pluriennale del Municipio 4 chiamato ‘Corvetto quartiere del libro’, lanciato quando ci siamo resi conto che in questo quartiere avevano chiuso tutte le librerie. Insieme a una associazione nata da alcuni residenti amanti della lettura, abbiamo voluto mettere in campo una serie di iniziative che consentissero alla carta stampata di rimanere di casa in Corvetto. Oggi in zona ci sono ben 22 punti di book crossing e una serie di eventi collaterali, presentazioni di volumi, corsi di scrittura, letture e altre iniziative, come appunto, quella che inizia domani rivolta ai più giovani. Da quando insieme ad ‘Equi-Libri in Corvetto’ ci siamo impegnati in questa direzione – fa notare Bassi – oltre ad un buon riscontro sul territorio, abbiamo potuto assistere anche al ritorno di una prima libreria nel quartiere, che ha aperto lo scorso ottobre e che non a caso è la sede di questo ciclo di incontri. Un bel progetto davvero, nato dal basso, che conferma – conclude Bassi – come anche in periferia quando pubblico e privato si incontrano in maniera virtuosa possono nascere piccole grandi cose”.

Condividi questo articolo