"/>
domenica 20 agosto 2017 06:04:49
omnimilano

MUBA, DEL CORNO E CAPPELLI: “GRANDE MOSTRA DEDICATA A BRUNO MUNARI”

22 gennaio 2016 Politica

Disegnare su superfici con bolle e righe, entrare in grandi scatole da esplorare, ognuna realizzata con materiali diversi, caldi e morbidi, freddi e ruvidi. È un viaggio sensoriale quello che i bambini intraprendono attraverso la mostra-gioco “Vietato non toccare. Bambini a contatto con Bruno Munari”, realizzata al MUBA, alla Rotonda della Besana, in collaborazione con l'Associazione Bruno Munari, che resterà aperta fino al 15 settembre 2016.
“Vietato non toccare” si rivolge a tutte le età perché comprende la mostra-gioco per bambini da 2 a 6 anni, i laboratori Metodo Bruno Munari® per bambini da 6 a 13 anni e le proposte formative dedicate agli adulti: genitori, insegnanti, studenti, educatori, operatori culturali a cura dell’Associazione Bruno Munari.
“Il MUBA offre alla città una nuova mostra davvero speciale – hanno dichiarato gli assessori Filippo Del Corno (Cultura) e Francesco Cappelli (Educazione) perché prosegue, dopo l'esposizione che si è svolta nei mesi di Expo, nella scoperta del lavoro del Maestro Munari rivolgendosi a tutti i tipi di pubblico: piccoli, giovani e grandi. I bimbi da 2 ai 6 anni possono vivere nuove esperienze sensoriali con tutto il corpo giocando, toccando, manipolando e guardando. Un'occasione unica anche per i bambini e i ragazzi dai 6 ai 13 anni che attraverso i laboratori potranno scoprire l'arte divertendosi con il Metodo Munari. Infine, gli adulti, mamme e papà, educatori, insegnanti potranno approfondire la conoscenza di questo grande artista attraverso la voce e l'esperienza di una sua allieva, Silvana Sperati”. “Incontrare Bruno Munari significa prendere contatto con uno dei più grandi artisti del Novecento, con un uomo geniale che ha saputo offrire uno sguardo particolare verso l’infanzia, comprendendone il potenziale creativo e la necessità della sua migliore educazione già nei bambini – ha spiegato Silvana Sperati, presidente di ABM Associazione Bruno Munari – La testimonianza che ci offre Munari è unica e ci mette, oggi, davanti alla necessità di comprendere quanto sia indispensabile ritornare al “fare per imparare”, ad un approccio attivo e sperimentale che rende l’individuo capace di imparare a costruire autonomamente il suo apprendimento. Negli ultimi anni della sua vita l’artista ha ripetuto più volte che ciò che avrebbe voluto rimanesse erano i suoi Laboratori di sensibilizzazione al pensiero creativo e artistico. In questa affermazione colgo l’intuizione del valore, totale e anche artistico, dei laboratori, come luogo in cui si concretizza la ricerca continua”.
“Con questa mostra MUBA rende omaggio al grande artista milanese Bruno Munari che ha saputo per primo mettere la sua arte e la sua creatività al servizio dei bambini – ha affermato Elena Dondina, presidente di MUBA – La mostra si rivolge al target dei più piccoli, da sempre di riferimento per MUBA, che nel panorama delle attività cittadine ha meno offerta. Con la programmazione che ruoterà intorno a “Vietato non toccare. Bambini a contatto con Bruno Munari” nei prossimi 8 mesi andremo comunque incontro ad esigenze trasversali proponendo un’offerta culturale anche per i bambini più grandi e per gli adulti”. La mostra si snoda attraverso quattro momenti di esperienza: Le Scatole della Meraviglia, Toccare con gli occhi e vedere con le mani, il gioco Più e Meno, il Prato dei Prelibri. Una mostra-gioco dove i bambini, insieme alle loro famiglie, possono esplorare le diverse installazioni alla scoperta del mondo dell’artista. Il percorso della mostra si arricchisce con una serie di workshop progettati e condotti dall’Associazione Bruno Munari.
Il percorso della mostra si arricchisce con una serie di workshop della durata di 90 minuti progettati e condotti dall’Associazione Bruno Munari e dedicati ai bambini da 6 a 13 anni. Appuntamenti settimanali strutturati in un ricco calendario (da gennaio a settembre) che ruotano intorno alle tematiche care al grande artista: da “Sperimentiamo la simmetria” a “Sculture da viaggio”, da “Rose nell’insalata” a “ABC con fantasia”. E molti altri ancora. Il palinsesto culturale del MUBA dedicato a Bruno Munari si completa con le proposte dedicate agli adulti: percorsi formativi della durata di 3 ore circa dedicati a genitori, insegnanti, studenti, educatori e operatori culturali. Percorsi di approfondimento dedicati al Maestro e al Metodo Munari.
Dopo il successo dell'installazione “MU-NARI in Expo 2015” all'interno di Padiglione Italia, a Milano ritorna Bruno Munari con una nuova grande mostra dedicata, in particolare, ai bambini più piccoli. La nuova collaborazione tra MUBA e Associazione Bruno Munari vuole offrire alla città un momento privilegiato di azione e riflessione sul potenziale creativo dei bambini proponendo uno spazio e un palinsesto culturale di appuntamenti pensati proprio per loro.

Condividi questo articolo