"/>
mercoledì 23 agosto 2017 04:27:33
omnimilano

Mostra, libro e documentario
La Scala ricorda il talento di Ronconi

8 febbraio 2016 Cultura

Una mostra, un libro e un documentario, per ricordare quel “Luca Ronconi, il laboratorio di idee” che un anno fa si è spento a Milano e che a Milano “ha trovato un luogo fertile per il suo talento, paradossalmente, e nelle due massime istituzioni: la Scala e il Piccolo Teatro” come ricordato dall’assessore comunale alla cultura Filippo Del Corno stamani alla presentazione delle iniziative per l’anniversario.
Al teatro della Scala sono intervenuti anche Alexander Pereira, Sovrintendente e Direttore Artistico del Teatro alla Scala, Sergio Escobar, Direttore Piccolo Teatro di Milano, Margherita Palli, scenografa, curatrice della mostra, Vittoria Crespi, vicepresidente dell’Associazione Amici della Scala e curatrice del volume “Luca Ronconi. Gli anni della Scala”.
La mostra, curata da Margherita Palli, apre il 24 febbraio e fino al 24 maggio propone un itinerario che parte dai Laboratori Scala Ansaldo di via Bergognoni, proseguendo in largo Ghiringhelli nel Museo Teatrale alla Scala. Prima “le quinte” di Ronconi, poi “in scena” nel teatro che ha ospitato ben 24 sue produzioni, dalla Valchiria al trittico di Puccini.
Il libro “Ronconi – gli anni della Scala” é curato da Vittoria Crespi Morbio per gli Amici della Scala mentre il documentario é prodotto da Rai Cultura, diretto da Felice Cappa e trasmesso su Rai5 il 21 febbraio alle 21.15. É stato realizzato con la collaborazione anche di NABA e del Piccolo Teatro. Proprio Escobar del Piccolo ha ricordato Ronconi raccontando che “lui non aveva regole o lezioni da trasmettere, il suo era un imparare ogni giorno e cercare ogni giorno soluzioni e nuove scoperte” assieme anche ai giovani che si avvicinavano al teatro. Pereira ha invece confessato il dispiacere di non aver potuto fare qualcosa subito per la scomparsa di Ronconi “la Scala è un animale pesante, il teatro è piu veloce, ma avevo detto che avremmo fatto ed eccoci, anche con una bella collaborazione tutta milanese con Escobar e il forte sostegno dell’assessore Del Corno”.

Condividi questo articolo