"/>
lunedì 21 agosto 2017 01:11:50
omnimilano

Moschee, respinto ricorso del Comune
Associazioni islamiche: “Assegnare aree”

11 marzo 2016 Cronaca, Politica

“Ieri il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso presentato dal Comune di Milano contro la decisione del TAR di sospendere l’assegnazione all’ associazione seconda classificata sull’immobile di via Esterle. Questa decisione conferma quindi la prima graduatoria che vedeva assegnataria la Bangladesh Cultural & Welfare Association”. E’ quanto spiega con una nota Davide Piccardo Coordinatore del Caim, il coordinamento delle associazioni islamiche di Milano e Brianza. “Inoltre – prosegue – a seguito delle voci di stampa secondo cui la nostra associazione verrebbe esclusa dal bando a causa di un precedente penale a carico del presidente dell’associazione Milli Gorus facente parte del RTS, il sig Osman Duran si è dimesso da rappresentante legale dell’associazione e l’assemblea ha provveduto a nominare un nuovo presidente. Questo al fine di rimuovere ogni ostacolo possibile all’assegnazione dell’area. Questa variazione è stata comunicata in maniera ufficiale al Comune. Ora, a più di un anno dalla presentazione delle offerte, anche alla luce della recente bocciatura della legge regionale anti-moschee, riteniamo non vi sia più nessun ostacolo all’assegnazione delle aree per i luoghi di culto, assegnazione da farsi in conformità alla graduatoria emersa dal processo di selezione, senza ulteriori stravolgimenti e ritardi”.

Condividi questo articolo