"/>
lunedì 20 novembre 2017 08:58:48
omnimilano

Letizia Moratti: Mio contributo se richiesto, Sala? Da city manger gli do ‘6’

8 marzo 2016 comunali, Politica

“Il voto è segreto”, ma “la coalizione che sostiene Sala è ben lontana dal futuro che io spero per Milano”. Così l’ex sindaco Letizia Moratti intervistata da Giovanni Minoli su Radio 24. Per Moratti,  la cittá ha bisogno di altruismo partecipativo “e Sala non lo rappresenta. È molto più probabile che lo realizzi Parisi piuttosto che lui”. Quanto a un suo possibile ritorno in politica, “non mi candido a nulla – ha spiegato – ma darò il mio contributo se mi verrà richiesto”. L’ex primo cittadino parla anche del candidato sindaco Sala, city manager nella sua amministrazione: “Io ho sempre chiamato i manager per i progetti, lo valuto per quello per cui era stato chiamato. L’ho chiamato per gestire il Comune e lui dopo poco ha deciso di fare altro. Quindi non gli do più di sei”. Moratti, quando Gianni Minoli le ha chiesto se sapeva che Sala era di sinistra, ha risposto che lo ha chiamato “perchè sapevo che era una persona ambiziosa”. Da oggi in libreria con “Milano tra storia, realtà e sogno”, libro edito da Mondadori in cui l’ex primo cittadino si confronta sul futuro della città, spiega infine che il Museo del Novecento, più aiuti per bambini e anziani, il rilancio internazionale di Milano con Expo e più verde sono i quattro sogni realizzati durante il suo mandato.

Condividi questo articolo