"/>
domenica 23 aprile 2017 09:53:33
omnimilano

Armato di due coltelli, polizia gli spara alle gambe per fermarlo. E’ 24enne del Gambia, viveva in alloggio con pusher

9 aprile 2017 Cronaca

Gli accertamenti sull’uomo arrestato ieri in viale Monza alle 7.30 circa hanno portato alla sua presunta identità, da confermare. Si tratterebbe di un 24enne del Gambia, sedicente: Danso Bakary. È in ospedale ed è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. È anche indagato a piede libero per possesso illecito di armi. La squadra mobile è riuscita a trovare il suo appartamento, in via Arquà, e vi ha fatto irruzione ieri trovandovi 10 uomini stranieri. Tra questi, ce ne erano 6 irregolari, tutti del Gambia come il 24enne, e sono stati tutti arrestati. Uno è risultato essere evaso dai domiciliari che doveva scontare per spaccio, due sono stati arrestati per spaccio trovati in possesso di marijuana e cocaina per un totale di 60 dosi e altri tre sono stati fermati perchè irregolari, in attesa di avviare le procedure per l’allontanamento.

L’EPISODIO DI IERI – Un uomo armato di due coltelli è stato segnalato in viale Monza, intorno alle 7.30, da alcuni residenti, sembrava “dare di matto” minacciando i presenti. Sul posto è intervenuta la Polizia.cheap viagra Non è stato possibile bloccarlo con l’aiuto dello spray, quindi gli agenti gli hanno sparato alle gambe per poterlo fermare, centrandolo con un colpo sui 4 esplosi. È stato trasportato in codice rosso a Niguarda, ma non è in pericolo di vita.

La segnalazione giunta inizialmente alle forze dell’ordine stamani riguardava una lite tra due persone davanti ad un negozio di Kebab ma quando gli agenti sono giunti sul posto i due litiganti non c’erano. Hanno trovato l’uomo che da solo sbraitava con i due coltelli in mano. Alla vista degli uomini in divisa, gli si è scagliato contro cercando di aggredirli buy phentermine e gli agenti hanno cercato prima di calmarlo con lo spray al peperoncino. Non facendo effetto, hanno sparato alcuni colpi alle gambe. Ha ricevuto una prognosi di 15 giorni. Era in possesso di un considerevole quantitativo di droga, non è ancora stato identificato. Sulle ragioni del gesto e sui possibili nessi con la lite segnalata dai cittadini sono tuttora in corso accertamenti.

QUESTORE: IMPORTANTI TEMPI REAZIONE, NEUTRALIZZATO IN POCHI MINUTI – “Ogni particolare di questo intervento particolare di stamattina sarà sottolineato ed evidenziato, questo episodio ci ha permesso di analizzare il concetto dei tempi di reazione, molto importante anche a seguito di quanto è accaduto a Stoccolma ieri. Oggi, in pochi minuti, il soggetto è stato neutralizzato e abbiamo avuto la sicurezza che non si tratta di un evento terroristico. Se questa persona risulterà modvigl online irregolare, ho dato indicazioni che non deve restare in Italia. Ritengo che chi commette reato non debba stare qui, proprio come penso che l’accoglienza fatta in modo intelligente e organizzato sia un valore in più per la sicurezza”. Lo ha affermato il questore di Milano Marcello Cardona stamani incontrando la stampa in occasione della Festa della Polizia in programma il 10 aprile, commentando quanto accaduto stamani in viale Monza dove gli agenti sono intervenuti per bloccare un uomo armato di coltelli con cui minacciava i passanti.

Condividi questo articolo