"/>
mercoledì 16 agosto 2017 19:26:01
omnimilano

Milano-Amsterdam, accordo tra metropoli per sostenere nascita startup e imprese innovative

4 ottobre 2016 Economia

Favorire lo scambio di idee e progetti tra le Start-up e accompagnare le giovani imprese alla scoperta delle opportunità del mercato italiano e olandese. Questi gli obbiettivi dell’accordo di collaborazione tra le città di Milano e Amsterdam firmato oggi a Palazzo Marino dall’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani e l’assessore all’Economia, Arti e Cultura della città di Amsterdam, Kajsa Ollongren. “All’accordo siglato qualche mese fa con New York oggi si aggiunge quello con Amsterdam, segno che le grandi metropoli del mondo guardano a Milano e al suo territorio sempre con più interesse. Milano è ormai riconosciuta come polo economico, finanziario e tecnologico indispensabile per confrontarsi con il mercato italiano ed europeo. La sinergia sottoscritta oggi è importante perché permette alle start-up milanesi di allargare i propri orizzonti di crescita – così l’assessore alle Politiche per il lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani, che prosegue – “In un’economia sempre più globalizzata è necessario che le aziende siano in grado, attraverso idee e prodotti, di superare i confini territoriali. Iniziative come queste proseguono e allargano il percorso già portato avanti dall’Amministrazione per favorire la nascita e lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali che riescano, nei diversi ambiti, ad affermare l’imprenditorialità italiana”
La citta di Amsterdam ha scelto di collaborare con Milano grazie alla capacità del capoluogo lombardo di imporsi a livello nazionale e internazionale quale punto di riferimento per lo sviluppo della giovane imprenditoria. Negli ultimi cinque anni sono più di 900 le start-up nate grazie al contributo del Comune di Milano, assieme a otto incubatori d’impresa dedicati ai settori che vedono Milano punto di riferimento per la moda e il design, passando dall’agroalimentare sino all’ innovazione tecnologica.
L’accordo, della durata di un anno, si concretizzerà attraverso un bando pubblico volto ad agevolare la promozione e la valorizzazione degli scambi economici tra 20 giovani imprese delle due città, facilitando le azioni di networking e il supporto allo sviluppo delle attività commerciali nel mercato olandese, milanese e lombardo.
Il progetto si rivolge esplicitamente a 20 start up (dieci i milanesi e dieci olandesi) che abbiano un adeguato business plan di sviluppo internazionale e che siano attive in ambiti quali high tech e green economy, food e agri-food, social innovation, passando dalle nuove opportunità offerte dall’economia circolare, dalla sharing economy alla manifattura digitale sino alle tematiche smart city.
Le giovani imprese potranno quindi contare sul sostegno di entrambe le Amministrazioni locali per l’organizzazione degli incontri one to one e collettivi con investitori, stakeholder ed eventuali clienti ma anche per conoscere la comunità imprenditoriale in sintonia con le caratteristiche proprie e di mercato delle singole start-up selezionate.} else {

Condividi questo articolo