"/>
martedì 22 agosto 2017 20:41:53
omnimilano

Maroni da Trump a Washington a National Prayer Breakfast: “All’Onu per capire programmi su immigrazione”

26 gennaio 2017 Politica

“Vedrò il presidente americano Donald Trump il 2 di febbraio al ‘National prayer breakfast'”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, conversando con i giornalisti a margine dell’inaugurazione dell’Anno accademico dell’Universita’ degli Studi di Milano. Maroni sarà al tradizionale evento organizzato dai membri del Congresso che si tiene a Washington il primo giovedì di febbraio, alla Hilton’s International Ballroom, con invitati da un centinaio di Paesi. Il governatore ha fatto sapere che la prossima settimana sarà negli Stati Uniti, “fra Washington e New York, e – ha sottolineato – partecipero’ a un incontro alle Nazioni Unite sul tema dell’immigrazione. Voglio capire se loro hanno programmi, progetti, idee”. Intanto, in tema di gestione dei migranti, ribadisce: “A Roma Minniti ha parlato dei Cie in maniera diversa rispetto a quanto aveva fatto a Milano. Secondo me, l’ha fatto sotto la pressione di alcuni governatori di centrosinistra che non vogliono i Cie. Se fosse così, mi dispiacerebbe. Io gli do credito, rimango a quanto ha detto a Milano al comitato per l’Ordine e la sicurezza. Spero non cambi idea. Aspettiamo i fatti concreti, perche’ fino ad ora abbiamo ascoltato solo parole”. Duro il giudizio del governatore sulle politiche allo studio dell’Unione europea: “Da anni l’Ue annuncia, sta pensando, ha programmi… Concretezza zero, risultati zero”.}

Condividi questo articolo