"/>
lunedì 21 agosto 2017 14:21:19
omnimilano

Maltempo, scontro elettorale sugli allagamenti
Botta e risposta tra Parisi e Pisapia

30 maggio 2016 Politica

“Pensate se quel che è successo oggi fosse accaduto l’anno scorso, a Expo appena iniziato”: lo ha detto il candidato sindaco Stefano Parisi questa mattina in Triennale partecipando all’incontro ‘Milano città stato’. “Gli allagamenti ci sono stati perché nessuno ha fatto niente in questi 5 anni, solo la Regione ha fatto degli stanziamenti”, ha aggiunto Parisi. Dichiarazioni, seguite da quelle di altri esponenti del centrodestra, che hanno accesso il dibattito politico a meno di una settimana dal voto. E cosi’ dopo il clima da fair play tra Parisi e il sindaco Pisapia, che stamani si erano incrociati all’inaugurazione del Museo del Duomo, scambiando anche due battute sui timori che proprio il sindaco aveva espresso due giorni fa sul rischio maltempo, nel pomeriggio i toni cambiano. Pisapia, e con lui l’assessore Pierfrancesco Maran ed altri, replicano infatti al centrodestra: ““Parisi non finisce mai di stupire. Ancora una volta oggi ha dimostrato di non conoscere nulla di Milano e non sa neppure che il Commissario straordinario per la mitigazione del rischio idrogeologico è il Presidente della Regione, il suo alleato Roberto Maroni. E questo non da ieri, ma dall’estate del 2014”, ha detto Pisapia che ha criticato anche Gabriele Albertini che aveva parlato a sua volta di “immobilismo della giunta”. “L’ex sindaco Albertini – prosegue Pisapia -, poi, parla di investimenti per il Seveso nel 2004. La verità è che nel 2011, quando sono diventato Sindaco, non ho trovato né un euro di stanziamento né un progetto definitivo. Questa Amministrazione ha invece operato concretamente per risolvere una volta per tutte la decennale questione del Seveso, mentre in passato ci sono state solo tante chiacchiere. In questi cinque anni il Comune di Milano ha fatto la sua parte concretamente, reperendo le risorse necessarie, avviando il bando e assegnando i lavori per la vasca di Senago. Ora sì che ci sono davvero tutti i presupposti per dare una risposta definitiva”, conclude Pisapia.

Condividi questo articolo