"/>
martedì 22 agosto 2017 20:56:19
omnimilano

M4, afflusso record alla giornata di visite ai cantieri: oltre 1500 in coda sotto la pioggia per vedere le “talpe”

5 febbraio 2017 Cronaca, Politica

Afflusso “da record” alla seconda giornata di visite aperte ai cittadini ai cantieri della M4: oltre 1.500 persone si sono presentate oggi all’Open Day della Linea Blu della metropolitana in largo Sereni. In coda, nonostante la pioggia, decine e decine di persone, tra cui tanti bambini, sotto ombrelli colorati da questa mattina alle 9 hanno atteso di entrare nel cantiere del Manufatto Sereni, in zona Forlanini, per visitare gli scavi e poter vedere le “talpe”, gigantesche frese a forma di cilindro, lunghe oltre 100 metri che scaveranno i tunnel della metropolitana. Lavoratori, operai e tecnici della M4 hanno illustrato a gruppi di 20-25 persone il cantiere, le fasi di lavorazione e i macchinari utilizzati. Le visite sono continuate, vista l’affluenza e nonostante la pioggia, fino al pomeriggio. “Speriamo di smaltire tutta la coda in giornata”, ha scherzato il presidente di M4 Fabio Terragni. “Mi fa molto piacere che nonostante la giornata di pioggia tanti cittadini siano qui e stiano vedendo come stiamo lavorando per portare a termine quest’opera così importante per la nostra città”: e’ stupito l’assessore alla Mobilità e all’ambiente, Marco Granelli, delle lunghe code di cittadini, residenti e no, che sotto la pioggia hanno atteso di visitare il cantiere. Una iniziativa importante, secondo l’assessore, proprio perché consente ai cittadini di vedere con i loro occhi i lavori di questa linea che ha suscitato nel tempo non poche polemiche, in particolare con i residenti. Anche per questo “stiamo facendo un piano con M4 e i municipi per parlare il più possibile con la gente, conoscere i problemi e capire come i cantieri possano integrarsi il più possibile con la città” ha spiegato Granelli, che ha annunciato: “Attendiamo a giorni l’ultima delibera del Cipe per la variante che ci permetterà di far partire le talpe Tbm. Questione di giorni, sarà un momento importante, ipotizziamo inizio marzo”. La delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica è attesa da tempo a Palazzo Marino. La delibera sulla “variante Tricolore” deve autorizzare l’utilizzo di due talpe, anziché una, per lo scavo delle gallerie della metropolitana, fino al quel momento le due frese rimarranno ferme proprio nel cantiere di via Sereni. Nonostante i ritardi accumulati, “confidiamo di rispettare i tempi e stiamo studiando tutti i modi con le imprese e M4 per recuperare e adattare i lavori a diverse difficoltà. Ogni settimana ci vediamo per aggiornare il cronoprogramma e cercare di migliorare il più possibile. I prossimi sei mesi saranno decisivi”.

Condividi questo articolo