"/>
mercoledì 20 settembre 2017 04:05:54
omnimilano

M1, riparte il cantiere per il prolungamento verso Monza: lavori conclusi entro fine 2019

23 maggio 2017 Cronaca, Politica

Da lunedì prossimo riprenderanno i cantieri per il prolungamento della M1 che si erano fermati dopo il fallimento dell’impresa appaltatrice. Lo hanno annunciato il sindaco Giuseppe Sala e l’assessore alla Mobilità Marco Granelli durante una conferenza stampa convocata a Palazzo Marino sull’argomento. Il progetto prevede la realizzazione di due nuove fermate. Il nuovo capolinea sarà non più Sesto primo maggio, ma Monza Bettola. “Possiamo pensare – ha spiegato Granelli – che l’inizio dell’esercizio nelle nuove stazioni di M1 partirà a fine 2019”. I lavori sono stati affidati all’impresa De Santis di Roma, la seconda in graduatoria dopo il fallimento della prima classificata. A il nuovo capolinea – ha aggiunto Granelli – “sarà un nodo di interscambio importante perché lì sorgerà un grosso parcheggio di interscambio e collegato” alle grandi direttrici stradali.  Il prolungamento della M1 sarà di circa 2 chilometri. Nelle previsioni a Monza Bettola dovrebbe arrivare sia la linea lilla che quella rossa della metropolitana che troverebbero in quella stazione il loro interscambio. “Oggi – ha commentato il sindaco Giuseppe Sala – c’è una città, Milano, ampiamente dotata dal punto di vista del trasporto pubblico e c’è un’area metropolitana che non lo è tanto”. Il sindaco ha infatti sottolineato come mentre a Milano il 57% dei cittadini usa i mezzi pubblici, questa percentuale scende al 30% nell’area metropolitana per via della debolezza infrastrutturale. L’obiettivo dei prolungamenti è, dunque, incoraggiare l’uso dei mezzi pubblici e rendere meno appetibile l’uso dell’auto. “Ciò andrebbe a beneficio dei milanesi che hanno ogni giorno 600mila macchine che entrano a Milano e anche di chi vive fuori che potrà muoversi con più facilità”, ha detto il primo cittadino. Per l’assessore regionale ai Trasporti Alessandro Sorte “questo è un ottimo esempio di collaborazione istituzionale che ha portato a ottimi risultati. Finalmente riparte l’iter dei lavori della M1, la Regione ha investito circa 19 milioni di euro. È molto importante costruire le metropolitane ma è giusto ricordare che hanno costi elevati, mentre il capitolo del tpl diminuisce sempre più e questa sarà una battaglia che faremo per il rilancio del tpl”.

Condividi questo articolo