"/>
lunedì 23 ottobre 2017 17:27:35
omnimilano

LOGISTICA, MARONI: NECESSARIO INVESTIRE PER CONTARE IN EUROPA

9 aprile 2016 Omniparlamento

“Abbiamo aderito a questa iniziativa, che si chiama 'macroarea', per una serie di motivi molto concreti. In Lombardia c'e' un'altissima concentrazione di attivita' logistiche, soprattutto nell'area del Milanese, che non e' riscontrabile altrove in Italia. Il comparto interessato vale 10 miliardi di euro, pari a oltre il 25 per cento del fatturato della logistica nazionale e genera il 30 per cento del traffico nazionale. Sono oltre 18.000 le imprese coinvolte, che danno lavoro a circa 90.000 addetti. Parliamo di numeri, quindi, assolutamente rilevanti. Quattrocento milioni di tonnellate di merci trasportate annualmente in Lombardia, pari al 27 per cento di quelle nazionali. Non e' che il nostro impegno finisce sul Ticino, sul Po o ai confini, anzi il lavoro comune deve continuare”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, intervenendo alla seconda giornata degli 'Stati generali della logistica del NordOvest, sul tema 'Tra porti e valichi. Lo sviluppo passa da qui'. Presente anche l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali. Ai lavori, ospitati a Novara, all'Universita' degli Studi del Piemonte orientale, hanno preso parte anche il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, i presidenti di Liguria Giovanni Toti e Piemonte Sergio Chiamparino e l'amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile. “Bisogna investire nelle infrastrutture e nella logistica – ha aggiunto il presidente – ma noi come presidenti di Regioni da soli non possiamo farlo, per questo ci siamo uniti, su questo e su altri temi, come il turismo, dove abbiamo preso iniziative comuni, perche' abbiamo un'area omogenea e problemi comuni da risolvere. Non e' facile, per mille motivi, per i governatori delle Regioni, andare oltre i propri confini. Noi ce l'abbiamo fatta e vogliamo pero' che non ci si fermi qui”. “Occorre mettere a frutto tutto il lavoro e gli approfondimenti svolti dalle tre Regioni – ha esortato Maroni -, da quella che io ritengo utile chiamare 'macroarea' del NordOvest, perche' indica che lavoriamo in quella direzione, superando gli egoismi regionali. Io, che ho i dati che ho citato, non voglio per questo essere la Regione che decide, voglio collaborare, portando la mia forza sui tavoli negoziali, dell'Europa e di Roma, perche' voglio che tutta l'area possa beneficiare dei vantaggi di questa iniziativa. “Metto quindi a disposizione le nostre risorse, le nostre capacita' di negoziare anche con Bruxelles – ha concluso -, ma l'alleanza che oggi viene stipulata con il Governo, con il ministro Delrio che ringrazio, e' fondamentale per tradurre in atti concreti tutto questo”.

Condividi questo articolo