"/>
giovedì 22 giugno 2017 16:10:31
omnimilano

Delegazione Fdi fa visita al ristoratore lodigiano: “Siamo con lui, è stata legittima difesa”

12 marzo 2017 Cronaca, Politica

Una delegazione di Fratelli d’Italia questa mattina ha fatto visita a Mario Cattaneo, il ristoratore della Provincia di Lodi che nella notte tra giovedì e venerdì ha sparato, uccidendolo, a uno dei ladri che lo stavano derubando.“Dopo la visita di questa mattina a Casaletto Lodigiano a Mario Cattaneo, con la delegazione di FDI AN formata da me, Ignazio La Russa e Carlo Fidanza – dichiara in una nota Riccardo De Corato – vogliamo e dobbiamo ribadire la nostra vicinanza al ristoratore lodigiano e alla sua famiglia. Anzitutto ribadendo che non si è trattato e non si tratta di far west; il far west, quanto meno, aveva delle regole, qui invece è successo che chi ha sparato ha temuto per la propria vita e per quella dei suoi cari e non ha fatto altro che proteggersi. Dall’altra parte ci sono invece banditi stranieri senza scrupoli, che assaltano case ed esercizi commerciali. Ribadisco quindi la proposta che, se Cattaneo dovesse essere incriminato a seguito della morte del ladro, Regione Lombardia possa farsi carico della difesa di Cattaneo. Esiste giù un fondo ad hoc, ora auspichiamo che la Magistratura formalizzi un’accusa che rientri tra quelle che possono essere sostenute dal Pirellone. Come d’altro canto è già avvenuto in passato”.

“Se il Pd e la sinistra non avessero affossato in Parlamento la proposta di legge di Fratelli d’Italia sulla legittima difesa – commenta il leader di Fdi Giorgia Meloni sulla sua pagina facebook – oggi il ristoratore di Casaletto Lodigiano, Mario Cattaneo, non avrebbe dovuto affrontare un processo. Il principio che vogliamo sancire è chiaro: se, nella migliore delle ipotesi, entri nella mia proprietà di notte per rubare io ho il diritto di difendermi. Per questo una delegazione di FdI ha incontrato stamattina Cattaneo per rinnovargli la solidarietà di tutto il nostro movimento e ribadire che la tutela della sicurezza degli italiani continuerà ad essere una priorità della nostra azione politica”.

Condividi questo articolo