"/>
martedì 24 ottobre 2017 07:44:58
omnimilano

LILT, TORNA 24ESIMA EDIZIONE CAMPAGNA “NASTRO ROSA” PER PREVENZIONE TUMORE SENO

29 settembre 2016 Cronaca

Torna la 24esima edizione della Campagna Nastro Rosa, per sensibilizzarle ancora una volta sull’importanza di sottoporsi a visite per la diagnosi precoce del tumore al seno. L’iniziativa, promossa dalla Sezione Milanese della Lilt, si apre oggi a Palazzo Marino con un incontro di sensibilizzazione aperto al pubblico. La prima di una serie di iniziative a favore della popolazione che vedranno informazione, prevenzione, diagnosi precoce e moda schierarsi dalla stessa parte per combattere il nemico numero uno delle donne. Lilt Milano anche quest’anno, attraverso l’hashtag #fatelevedere vuole invitare la popolazione femminile a sottoporsi, durante il mese di ottobre, a visite senologiche gratuite in diversi luoghi della città di Milano e dell’hinterland, negli Spazi Prevenzione e sull’Unità Mobile. Simbolo della Campagna Nastro Rosa è il tradizionale fiocco rosa, con cui anche quest’anno sarà vestita la famosa opera di Maurizio Cattelan L.O.V.E., comunemente chiamata “Il Dito”, per dire “no” al tumore al seno. Durante l’incontro, verrà conferito il premio “Lilt for Women Nastro Rosa” a Livia Pomodoro, già presidente del Tribunale di Milano, attualmente presidente del Milan Center for Food Law and Policy e dello Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro. Riconoscimento anche a un’altra donna: Tiziana Triulzi, giovane ricercatrice dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano che riceve un assegno Premio Campagna Nastro Rosa. “Quest’anno sono stati stimati 50.000 nuovi casi di tumore al seno, rispetto ai 48.000 diagnosticati lo scorso anno. Nonostante l’aumento dell’incidenza, il tumore al seno ha un’alta percentuale di sopravvivenza che si avvicina al 90% con percentuali ancora più elevate quando la malattia è diagnosticata in stadio precoce. Una donna su cinque sembra non aver ancora compreso i rischi legati a questa patologia oncologica, continuando a non sottoporsi ad esami di diagnosi precoce. Milano è la città con il maggior numero di nuovi casi/anno di tumore alla mammella,” – afferma il professor Marco Alloisio, Presidente della Sezione Provinciale di Milano della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – “circa 2.700. Negli anni sono state messe in atto una serie di strategie per contrastare questa patologia, dalla prevenzione agli screening mammografici, rendendo il capoluogo lombardo polo di riferimento per la diagnosi e la cura, con la più alta percentuale di sopravvivenza, grazie anche ad iniziative di Associazioni come la nostra. Il progressivo abbassamento dell’età in cui questa neoplasia si manifesta ci ha spinto a collaborare coi principali atenei milanesi per offrire alle studentesse la possibilità di sottoporsi a visite gratuite al seno e a ricevere importanti consigli sugli stili di vita da seguire per ridurre la possibilità di sviluppare un cancro nel futuro. Iniziare presto a sensibilizzare le giovani generazioni di donne ad effettuare regolari controlli, significa abituarle a prendersi cura di sé”.
Molti gli appuntamenti organizzati grazie anche alla collaborazione dei tanti partner per ricordare quanto sia importante “arrivare prima” di fronte alla malattia: comuni, aziende, associazioni, un impegno condiviso da tutti per sensibilizzare le donne sull’importanza della cultura della prevenzione. Sabato 1 ottobre si apre con l’ormai tradizionale evento di shopping solidale. Per il sesto anno consecutivo l’Associazione MonteNapoleone, presieduta da Guglielmo Miani, si schiera al fianco di Lilt Milano. I Brand che aderiscono alla Campagna devolveranno il 10% dell’incasso dell’intera giornata a Lilt Milano, contribuendo così in maniera significativa a sostenere le attività di prevenzione e diagnosi precoce del tumore al seno. Con i fondi raccolti lo scorso anno sono state effettuate più di 31 mila visite al seno, 15 mila mammografie, oltre 9 mila ecografie mammarie e 1600 visite gratuite. Le vie Monte Napoleone, Verri, Sant’Andrea, Santo Spirito, Borgospesso e Bagutta si tingeranno di rosa in occasione della giornata dedicata allo shopping solidale. Verranno infatti allestite con moquette, grandi fiocchi luminosi e shopper giganti. “Siamo felici di sostenere anche quest’anno la Campagna Nastro Rosa e molto soddisfatti della crescita che questo evento solidale ha avuto nel corso degli anni.”, dichiara Guglielmo Miani, Presidente dell’Associazione MonteNapoleone. “Nel 2011 la giornata di shopping solidale è iniziata con i Brand della sola via Monte Napoleone ma nel corso degli anni abbiamo visto aumentare il numero dei sostenitori “in rosa” e delle vie coinvolte, da tre vie il secondo anno a quattro il terzo, diventate quest’anno sei con l’aggiunta di via Bagutta. Anche le boutique che partecipano all’iniziativa sono quasi raddoppiate; abbiamo iniziato con 35 Brand per arrivare, ad oggi, a 64. In 5 anni, inoltre, sono stati raccolti oltre un milione di euro, una donazione che anche per noi rappresenta un traguardo molto significativo. È motivo di grande orgoglio aver contribuito a diffondere il messaggio della prevenzione ed essere riusciti ad attribuire un valore aggiunto anche allo shopping, da sempre sinonimo di ‘leggerezza al femminile’.” Nel pomeriggio di sabato l’appuntamento è alle ore 16 in piazza Sempione per uno speciale flash mob/concerto, aperto al pubblico, per suonare insieme un inno alla prevenzione “Batti il cancro al seno”. Invece, durante tutto il mese, presso l’Istituto Nazionale dei Tumori, l’Humanitas e lo Spazio Prevenzione di Sesto San Giovanni sarà possibile visitare la mostra fotografica FateleVedere. “Negli ultimi 25 anni – ricorda l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – la ricerca contro il cancro ha portato a risultati immensi dando una speranza di guarigione a migliaia di malati e alle loro famiglie. Tutto ciò è stato possibile grazie all’impegno e alla bravura dei medici ricercatori e grazie alle campagne informative sull’importanza della prevenzione. Il Comune di Milano è al fianco di Lilt anche quest’anno, in occasione dell’iniziativa “Nastro Rosa” per sensibilizzare le cittadine, soprattutto le più giovani, a sottoporsi regolarmente a visite di controllo. Magari cominciando con le tappe dell’Unità Mobile, organizzata dalla Lilt per l’occasione in piazza del Cannone e in piazza Sraffa accanto alla Bocconi”. “Invitiamo tutte le donne a prendersi cura di sé” – conclude il professor Marco Alloisio – “e a non dimenticare l’importanza di fare prevenzione. Il mese rosa sta per iniziare, vi aspettiamo presso i nostri Spazi Prevenzione e nelle piazze in cui sarà presente l’Unità Mobile per effettuare controlli di diagnosi precoce”.

d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);

Condividi questo articolo