"/>
lunedì 21 agosto 2017 14:22:48
omnimilano

All’asilo di via Toce striscioni
per “difendere la festa del papà

16 marzo 2016 Cronaca

Questa mattina intorno alle 9,30 davanti alla scuola materna di via Toce, nel quartiere Isola, un gruppo di genitori e altre persone appartenenti a ‘Lealtà e azione’ si sono radunati davanti alla scuola per protestare contro l’abolizione della festa del Papà, di cui si era parlato in questi giorni. Si sono presentati agitando striscioni con la scritta ‘tanti auguri papà’ e ‘ripristinare la festa’. La protesta è durata una decina di minuti, fino a quando non è arrivata la polizia. A quel punto, i manifestanti si sono dispersi. La protesta è scoppiata in seguito al fatto che, nei giorni scorsi, la scuola aveva deciso di non far fare i consueti lavoretti ai bambini in occasione della festa del Papà. E stamani i genitori della scuola hanno diffuso un comunicato con cui intendono fare chiarezza sull’episodio: “Sulla scuola di via Toce a Milano si è scatenata una bufera mediatica assolutamente infondata, di natura puramente politica e strumentale e che vede come vittime la scuola stessa e in primis i bambini che la frequentano – scrivono -. Tutto è nato da un’informazione incontrollata e non verificata arrivata ai media, tanto che alcuni giornali hanno parlato di “abolizione della festa del papà” per non offendere le cosiddette famiglie arcobaleno. Nulla di tutto ciò è vero: la scuola, e in particolare il collegio docenti, ha preso la decisione di non far realizzare ai bambini i regalini per le feste della mamma e del papà già dallo scorso anno scolastico, in segno di attenzione per le famiglie in cui un genitore è morto o assente per varie ragioni. Invece del tradizionale “lavoretto” i bambini faranno un disegno libero per la mamma e per il papà.”

Condividi questo articolo