"/>
domenica 20 agosto 2017 09:57:50
omnimilano

Il Papa in visita il 25 marzo: da piazza Duomo a parco di Monza e San Siro, incontri nelle periferie e con migranti

17 novembre 2016 Cronaca

Nella giornata del 25 marzo a Milano “non c’e’ un momento in cui il Papa si ferma, partendo dalle 6.30 da casa sua fino a sera, e questo dice tutto il bene che il papa vuole a Milano”. Lo ha detto l’arcivescovo Angelo Scola, presentando in arcivescovado il programma della visita di papa Francesco. “Ha accettato tutto quanto e’ stato proposto e ci ha messo qualcosa di piu'”, ha detto Scola”. Quello annunciato oggi e’ un programma molto denso che radunerà centinaia di migliaia di persone, ma che prevede anche incontri con rom e immigranti e un pranzo a San Vittore con 100 detenuti. Tra gli appuntamenti piu’ partecipati ci sarà la Messa al parco di Monza per la quale sono attese tra le 600mila e un milione di persone. Alle 11 del 25 marzo in piazza Duomo inoltre il papa benedira’ i fedeli milanesi o giunti in citta’ per la sua visita e in quell’occasione già saranno consegnate simbolicamente “due o tre chiavi” degli alloggi ristrutturati con fondi della diocesi per persone in difficolta’.  Papa Francesco arrivera’ in Duomo per le 10, dove sara’ accolto dai vescovi ausiliari, dall’arciprete e dal capitolo metropolitano. Qui il papa ha chiesto di poter passare dallo Scurolo di San Carlo, dove si tratterra’ per un momento di adorazione del Santissimo Sacramento e delle reliquie di San Carlo. Poi ci sara’ in Duomo l’incontro con i sacerdoti, i religiosi e le religiose, e saranno collocati degli schermi anche in esterno per poter dare modo a tutti di seguire il momento. Il papa ha deciso di articolare questo incontro rispondendo ad alcune domande che i sacerdoti gli rivolgeranno, fino alle 11. A quell’ora, uscira’ sul sagrato per la recita dell’Angelus e la benedizione dei fedeli, e poi alle 11.30 partire alla volta del carcere di San Vittore. In piazza Duomo, ha spiegato Scola, sara’ il momento per la consegna simbolica delle chiavi degli alloggi, come segno di un’opera di misericordia compiuta come chiesto dal papa e segno di “come i fedeli collaborano anche generosamente per far fronte a un momento difficile che si sta attraversando, italiani e stranieri”, ha detto Scola, ricordando che si tratta di un intervento da un milione e mezzo di euro”. Quindi la “Messa di popolo” al parco della Villa Reale di Monza e alle 16.30 allo stadio di San Siro, dove e’ stato anticipato per l’occasione il tradizionale incontro con i cresimandi, che si era gia’ svolto alla presenza del papa nel 2012, con Benedetto XIV, e che sarà, dice Scola, uno spettacolo imponente. Benedetto – ha spiegato l’arcivescovo – si era commosso tantissimo e tutte le volte che lo incontro mi ricorda quello come uno dei piu’ belli del suo pontificato”. L’incontro con i ragazzi terminera’ alle 18: il papa lascera’ a quel punto Milano per decollare da Linate alle 18.30 e atterrare a Ciampino alle 19.30.

Condividi questo articolo