"/>
domenica 18 febbraio 2018 07:54:51
omnimilano

LAVORO, RIUNITO TAVOLO METROPOLITANO: AVVIAMENTI +8,1% IN DUE ANNI

6 febbraio 2018 Cronaca, Economia, Politica
Si è tenuto oggi a Palazzo Isimbardi il “Tavolo Metropolitano per i Servizi all’Impiego e le politiche attive del lavoro” convocato della Città metropolitana. All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, i rappresentanti di Assolombarda, Confcommercio, Unione artigiani, Cgil, Cisl. Uil , Cooperative e Afol metropolitana. Tutti i partecipanti al Tavolo hanno concordato circa l’importanza di salvaguardare la centralità del ruolo pubblico in materia delle politiche attive del lavoro, riconoscendo nel modello adottato dalla Città metropolitana un’eccellenza. Auspicio comune il mantenimento della gestione dei servizi all’impiego al livello amministrativo più vicino al cittadino. Hanno inoltre ribadito la necessità, in questa fase di transizione istituzionale, che il tema lavoro sia centrale nel dibattito pubblico.
Dalla discussione – spiega la nota di Città metropolitana – è emerso inoltre il riconoscimento della peculiarità di un territorio, come quello milanese, investito dalla ripresa economica, come testimoniano i dati degli avviamenti lavorativi cresciuti dell’8,1% nel biennio 2016 e 2017.
Nonostante le perduranti difficoltà sono incoraggianti i dati sul segmento giovanile. I ragazzi fino a 24 anni che hanno trovato un impiego sono aumentati del 16,5% su base annua grazie agli avviamenti in apprendistato, passati da 17 mila del 2016 a 21 mila del 2017 (+23,5%), sia grazie ai tirocini extracurricolari cresciuti dell’11,9 %.
Si registra inoltre una crescita dei contratti di lavoro a chiamata (+31%) e dei contratti a tempo determinato +20% e interinali +16%. Gli avviamenti a tempo indeterminato, nel 2015 aumentati in misura rilevante grazie agli sgravi, nel 2017 hanno subito una flessione pari al 14% rispetto ai numeri dell’anno precedente. Formazione, riqualificazione e apprendistato sono stati individuati come importanti strumenti su cui investire per dare ulteriore impulso allo sviluppo economico e sociale dell’area metropolitana milanese.

Condividi questo articolo