"/>
venerdì 23 febbraio 2018 01:29:19
omnimilano

#inTrenoconNoi, l’iniziativa a una settimana dal deragliamento: sul treno anche i candidati Gori e Violi

1 febbraio 2018 Cronaca, Politica

A una settimana dal deragliamento a Pioltello del treno sulla linea Cremona-Milano, i pendolari hanno ricordato le vittime e quanto accaduto con l’iniziativa #IntrenoconNoi, lanciata perché “non vogliamo che la tragedia del 10452 con le sue vittime e i suoi feriti, possa ripetersi”. Il Comitato dei Pendolari Cremaschi ha chiamato a partecipare cittadini, Sindaci e forze politiche per un viaggio di memoria e cordoglio, ma anche per chiedere interventi e condizioni di sicurezza per chi viaggia sui treni ogni giorno. All’iniziativa, sulla prima carrozza del treno, hanno partecipato i candidati presidente della Regione Giorgio Gori (Pd) e Dario Violi (M5S). Diversi anche gli amministratori locali presenti e le associazioni, a partire da Legambiente. “L’incidente di Pioltello richiama cordoglio per le vittime e l’esigenza di un rapido accertamento delle responsabilità. Il tema del servizio ferroviario è però sul tappeto da prima, a partire dalle mille inascoltate sollecitazioni dei rappresentanti di chi su questi treni sale ogni giorno”, ha commentato Gori che sottolinea la necessità di “più manutenzione dei mezzi e delle linee, più investimenti sulla rete regionale – palesemente inadeguata su molte tratte -, treni nuovi, capienti, puliti e puntuali”. Inoltre, “alla scadenza del contratto di Trenord affideremo il servizio attraverso una gara europea, ponendo come condizione il completo rinnovo del materiale rotabile e standard di servizio decisamente più elevati”. “Non dobbiamo dimenticare ma, soprattutto, dobbiamo cambiare drasticamente le cose. Ogni mattina migliaia di cittadini si muovono per andare dalla periferia in città per portare a casa uno stipendio, farli viaggiare con serenità mi sembra il minimo – ha detto Dario Violi – Ora Pioltello non rimanga solo nella memoria, da qui si pongano le basi per dare ai cittadini un servizio dignitoso. Questa è la priorità del M5S e così dovrebbe essere per tutte le forze politiche”. Così il candidato del M5S alla presidenza della Regione Dario Violi che stamattina è salito sul treno Cremona-Milano Porta Garibaldi, raccogliendo l’invito del comitato pendolari cremaschi”. Non ha partecipato il candidato di centrodestra Attilio Fontana, che e’ comunque intervenuto sul tema: “Questa mattina non sarò a bordo del treno in partenza da Crema. Sono profondamente affranto ed emotivamente colpito per quanto è capitato la scorsa settimana e per la tragedia che ha stroncato la vita di tre persone e sconvolto per sempre quelle delle loro famiglie. Sono anche consapevole dei disagi reali che i pendolari lombardi affrontano quotidianamente e sono convinto che per loro servano treni più sicuri, moderni ed efficienti. Noi abbiamo programmato gli investimenti necessari e siamo gli unici in grado di garantirli. Questo è il modo migliore per fare sentire la mia vicinanza alle vittime del tragico incidente”.

Condividi questo articolo