"/>
domenica 22 ottobre 2017 10:08:09
omnimilano

Inchiesta Expo, Sala: “Sono tranquillo, voglio continuare a fare il mio lavoro bene e anche a lungo”

20 settembre 2017 Politica

“Ci sono due piani, quello processuale e quello della mia coscienza. Su quello processuale non ho mai commentato e continuerò a non farlo. Per quello che riguarda il piano della mia coscienza, se tornassi in dietro mi autosospenderei di nuovo perché ho avevo bisogno di riflettere e di esaminare le cose. Per quello che ho capito, oggi sono molto tranquillo e sereno e voglio continuare a fare il mio lavoro di sindaco bene e anche lungo”. Così il sindaco Giuseppe Sala commenta, a margine della presentazione del libro del ministro Dario Franceschini, la notizia della richiesta di rinvio a giudizio fatta dalla procura generale per l’ipotesi di reato di falso materiale e ideologico nell’ambito dell’inchiesta sulla Piastra dei servizi di Expo
Per Sala anche l’appoggio del governatore Roberto Maroni. “Per me vale la presunzione di innocenza scritta nella Costituzione italiana, fino a che uno non è condannato in via definitiva è innocente e quindi il sindaco di Milano può e deve continuare a fare il sindaco a tempo pieno con tutta l’energia che ci può mettere”, ha detto. “Vedrò Sala venerdì mattina, per un incontro già fissato, siamo impegnatissimi. Lunedì andremo insieme a Bruxelles per sostenere Ema. Non cambia nulla. Continua ovviamente ad avere il mio sostegno e il mio appoggio per le partite comuni e i dossier che abbiamo in comune, e sono tanti”.

 

Condividi questo articolo