"/>
domenica 23 aprile 2017 17:52:12
omnimilano

INCENDI BOSCHIVI, CONFERMATA MODERATA CRITICITÀ SU NORD REGIONE

15 aprile 2017 Senza categoria

“La Sala operativa della Protezione civile regionale, la cui attivita’ e’ coordinata dall’assessorealla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha confermato la moderata criticita’ (codice arancione) per rischio incendi boschivi sulle zone: F1(Valchiavenna, Sondrio), F2 (Alpi centrali, Sondrio), F4(Verbano, Varese) F5 (Lario, Unione delle Comunita’ Montane: Alto Lario Occidentale, Alpi Lepontine, Lario Intelvese, Triangolo Lariano, Lario Orientale, Valle di San Martino, Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino Riviera). Resta ordinaria la criticita’ sulle zone F3 (Alta Valtellina) F6(Brembo, Bergamo), F7 (Alto Serio – Scalve, Bergamo), F8 (Basso Serio-Sebino, Bergamo e Brescia), F9 (Valcamonica), F12(Pedemontana Occidentale, province di Varese, Como e Lecco) eF15 (Oltrepo pavese)”.
E’ quanto si legge in una nota della Regione.
In base alle previsioni elaborate da ARPA Lombardia -Servizio Meteorologico Regionale, dopo il passaggio perturbato di sabato 15 con locali piogge, la situazione sara’ caratterizzata da un miglioramento e da una persistenza ricorrenti asciutte settentrionali, talvolta di moderata intensita’, pilotate da una vasta area depressionaria presente sull’Europa Settentrionale. La giornata di domenica vedra’ quindi un rinforzo generale deiventi da Nord specie sui settori alpini e prealpini occidentali, a carattere di Foehn localmente nelle valli con conseguenti bassi o molto bassi valori di umidita’ relativa. Temperature inaumento. Si confermano pertanto condizioni favorevoli allo sviluppo e alla propagazione di incendi boschivi sui settori Alpini e Prealpini occidentali.
In conseguenza delle condizioni meteo previste stabili con assenza di precipitazioni significative sui settori occidentali e dell’aumento di ventilazione su tutti isettori, si suggerisce di mantenere attive le azioni di sorveglianza e pattugliamento che dovranno riguardare prevalentemente i Comuni ricadenti nelle classi di rischio 3, 4e 5 del Piano regionale delle attivita’ di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi e i Comuni colpiti dagli incendi recenti.
Si ricorda che il “Periodo ad alto rischio di incendio boschivo” e’ ancora’Attivo’su tutto il territorio regionale. Vige pertanto il divieto assoluto di accendere fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiore a 100 metri, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, motori, fornelli o inceneritori che producano braci o faville, gettare mozziconi accesi al suolo e compiere ogni operazione che possa creare pericolo di incendio.

Condividi questo articolo