"/>
domenica 19 novembre 2017 06:06:08
omnimilano

In Corso Garibaldi apre l’edicola 2.0: spazio per corsi, incontri e anche una ‘club house’

11 aprile 2016 Cronaca

Da edicola a ‘hub’ multiservizi che alla tradizionale vendita di quotidiani e riviste, anche in formato digitale, affianca una serie di attività e proposte, corsi, incontri e perfino un corner dove poter acquistare sementi. Nasce in corso Garibaldi 83 l’ “Edicola 2.0” che insieme alla classica attività commerciale mette a disposizione il proprio spazio per dibattiti, incontri ed eventi culturali. Tra le possibilità anche quella di tesserarsi con una “club-house” di durata annuale che consentirà ai residenti di poter usufruire di un servizio di intermediazione per opere tecniche (dal catering a domicilio al servizio di fabbro ed elettricista), di portierato diurno (per la consegna delle chiavi di privati e B&B e recapito postale per la corrispondenza di chi si trova a Milano per brevi periodi) e la possibilità di partecipare a corsi che spaziano dalla potatura delle piante fino alla fotografia. L’Edicola 2.0 verrà presentata domani alle ore 18.30. Nell’occasione si terrà un dibattito sul tema “abitare a Milano”. Fra i presenti l’architetto e urbanista Stefano Boeri, che ha progettato il Bosco Verticale, l’architetto Mariano Pichler, inventore del distretto creativo di via Ventura a Lambrate e presidente dell’associazione Made in Lambrate e il presidente del sindacato nazionale degli edicolanti Snag Alessandro Rosa. Sarano presenti anche Cesare Peverelli, che con la sua Peverelli srl Giardini e Paesaggi d’autore si è occupato della realizzazione del verde nel Bosco Verticale e nei principali padiglioni di Expo 2015 e Marco Pinna di Green Italia Network, prima rete italiana di imprese florovivaistiche.
Il progetto, nato dalla società Numeri 10 srl, è sostenuto dagli sponsor Crespi Bonsai srl leader europeo nella produzione dei bonsai e unico partner italiano nel padiglione del Giappone a Expo 2015, l’hotel dei Cavalieri, l’hotel The Square e da R-use Design associazione culturale specializzata nella valorizzazione di materiali e oggetti di recupero riutilizzati nella costruzione di ambienti per l’edilizia. L’estetica dell’edicola 2.0, progettata dall’architetto Roberto Dell’Acqua, è stata infatti realizzata nel pieno rispetto dell’ecosostenibilità utilizzando materiali già presenti nella struttura tradizionale e materiali di recupero.

Condividi questo articolo