"/>
sabato 18 novembre 2017 17:11:43
omnimilano

IMPRESE, MILANO PRIMA PER TOP MANAGER: 16MILA IN CITTÀ, POCHI GIOVANI E DONNE

11 settembre 2017 Economia
“Direzione d’impresa: cariche al top concentrate nel capoluogo lombardo. Sono circa 550mila ad avere cariche nelle imprese milanesi nel 2017. Di questi oltre 16mila sono amministratori delegati o presidenti su 128mila nazionali. Milano da sola concentra il 12,8% dei detentori di queste cariche in Italia, uno su otto”. Si legge in una nota della Camera di Commercio, in cui si riferiscono dati che emergono da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Registro Imprese nel primo trimestre del 2017.
Quanti detengono queste cariche a Milano, si spiega, sono in media più anziani, solo uno su cento ha meno di 30 anni contro una media di quasi uno su sessanta a livello nazionale. Sopra la media anche gli stranieri con il 10,1% sul totale delle cariche direttive, il doppio del dato nazionale che si ferma al 5,2%. Il 14,6% di AD e presidenti sono donne contro una media nazionale del 17,2%.
La Lombardia con 36 mila tra amministratori delegati e presidenti pesa il 27,9% italiano con Milano prima (16.379, 12,8% nazionale), seguita da Brescia (4.425), Como (2.674), Bergamo (2.553) e Varese (2.475). Le donne sono più presenti a Pavia (pesano il 19,3% sul totale contro una media regionale del 15,8%), i giovani a Cremona (2,2% contro 1,3%), gli stranieri a Milano (10,1%) e Como (5,6%) contro una media regionale del 6,8%. Per quanto riguarda l’Italia, si legge, “più giovani a Potenza e Brindisi, più donne a Lecce, più stranieri a Bolzano. Gli amministratori delegati e presidenti di consiglio d’amministrazione in Italia sono 128mila. Pesano l’1,7% sui detentori di cariche. Lombardia (27,9%), Lazio (7,6%) e Piemonte (5,7%) le regioni dove sono più presenti. Spetta al Sud il primato per gli amministratori e presidenti di CDA giovani, con Potenza e Brindisi, dove gli under 30 pesano il 4,3% e Messina, terza con il 3,5%.  Lecce è prima per peso delle donne su chi detiene carica di amministratori delegati e presidenti, con il 24,8%, seguita da Palermo, Ragusa e Nuoro, tutte con oltre il 23%. Bolzano è prima per peso degli stranieri, tra cittadini comunitari ed extracomunitari, incidono il 13%. La seguono Gorizia (11,9%) e Milano (10,1%). Tra gli stranieri in posizioni di controllo, ai primi posti in Italia: tedeschi, svizzeri, francesi, inglesi, americani, rumeni, cinesi, albanesi. In Italia i principali settori di presidenti e amministratori delegati sono: manifatturiero (23.332 imprese), commercio (21.119), costruzioni (15.280), immobiliare (11.679), servizi professionali e scientifici (11.365)”.

Condividi questo articolo