"/>
domenica 20 agosto 2017 17:41:09
omnimilano

Human Technopole, Renzi: “Milano anziché dire ‘no’ porta Paese nel futuro”

27 settembre 2016 Politica

“Con la firma del decreto compiamo il primo passo operativo per concretizzare una grande avventura. Il mio sogno e’ di pensare per il gennaio dell’anno prossimo il primo mattone, la prima pietra, e concretizzare, nel giro di poche settimane, con l’inizio dell’anno prossimo il primo insediamento”. Lo ha detto il ministro Maurizio Martina alla presentazione dell’avvio del progetto di Human Technopole, al Piccolo Teatro, dove e’ intervenuto il premier Matteo Renzi con parole di elogio a Milano: “Sono grato a Milano che anziche’ dire no, prende per mano il Paese e lo porta nel futuro”, ha detto il premier che ha proseguito: “Abbiamo la fortuna anche di avere qualche citta’ che anziche’ rifiutare la sfida, che anziche’ dire no – ha detto Renzi – prende per mano il Paese. “Il mondo dei prossimi anni – ha spiegato – sara’ un mondo sempre piu’ interconnesso ma sara’ anche un mondo in cui vivremo di piu’, in cui dovremo cercare di vivere meglio e cercare di farlo in luoghi che ci educhino alla bellezza. Quindi un mondo fatto apposta per l’Italia. Sembra che ci abbiano fatto l’abito su misura. Abbiamo una sanita’ in grado di competere a livello internazionale, abbiamo una qualita’ della vita che e’ tra le migliori al mondo, abbiamo una forza del capitale umano che ha pochi uguali e abbiamo fortunatamente anche qualche citta’ che anziche’ rifiutare la sfida, che anziche’ dire no, prende per mano il Paese e lo porta nel futuro”. Renzi ha quindi detto che ora la politica deve fare un passo indietro, per lasciare che il progetto scientifico si sviluppi senza ingerenze, aggiungendo pero’:  “Nessuno si permetta di mettere il naso su chi deve esserci: noi vi ‘imponiamo’ di prendere i migliori”.

IL PROGETTO E I TEMPI – A ottobre l’insediamento del Comitato di coordinamento ed entro dicembre la definizione dell’entità giuridica di Ht. A gennaio la predisposizione e l’avvio del bando per i lavori e la call internazionale per il direttore scientifico e i direttori dei centri Ht. Per il febbraio 2019 la piena autonomia operativa di Human Technopole dopo i 24 mesi di start up. Sono le prossime tappe di Human Technopole, indicate in occasione della presentazione stamani al Piccolo Teatro dell’avvio del progetto operativo. “Human Technopole – Italy 2040”, il nuovo centro di ricerca scientifica che sorgerà nell’area di Expo, ha “l’obiettivo di rendere l’Italia uno dei Paesi leader mondiale nelle tecnologie umane e della long life”, si sottolinea in una nota del Ministero delle Politiche agricole. Dopo la firma del Decreto avvenuta in questi giorni, il progetto, che ha visto coinvolti per la stesura l’Istituto Italiano di Tecnologia, il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Milano e l’Università degli Studi Milano Bicocca, in collaborazione con gli istituti di ricerca clinica e ospedaliera di Milano, la Fondazione Edmund Mach di Trento, la Fondazione Isi di Torino, il Cineca di Bologna e il Crea, diviene operativo con l’istituzione del Comitato di coordinamento formato dai rettori delle Università milanesi (Università Statale, Bicocca, Politecnico) il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), il presidente del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), il presidente e il direttore scientifico dell’Istituto italiano di Tecnologia (Iit), più due rappresentanti di Mef e Miur. Lo Human Technopole, si precisa nella nota, sarà organizzato in 7 Centri (Medical Genomics, Neurogenomics, Agri-Food and Nutrition Genomics, Data Science, Computational Life sciences, Analysis, decision and Society, Nano Science and Technology) e 3 facilities condivise (Central Genomics, Imaging, Data Storage and High Performance Computing). Quella di oggi si aggiunge alle tappe precedenti: nel febbraio scorso la consegna del progetto Human Technopole, fra marzo e luglio la valutazione del progetto da parte del Miur attraverso un panel di esperti internazionale, fra luglio e agosto l’aggiornamento del progetto, integrando le osservazioni del panel di esperti, fra agosto e settembre la verifica del Mef delle stime del fabbisogno finanziario (metodo costi standard), poi il decreto che istituisce Human Technopole. A ottobre è previsto l’insediamento del Comitato di coordinamento ed entro dicembre la definizione dell’entità giuridica di Ht. A gennaio poi, la predisposizione e l’avvio del bando per i lavori e la call internazionale per il direttore scientifico e i direttori dei centri Ht e per il febbraio 2019 la piena autonomia operativa di Human Technopole dopo i 24 mesi di start up.

 

Condividi questo articolo