"/>
lunedì 11 dicembre 2017 16:10:30
omnimilano

GUIDA, FACILE.IT: 4MILA AUTOMOBILISTI LOMBARDI CON ‘ZERO PUNTI’ SULLA PATENTE

19 ottobre 2017 Cronaca
Quasi 4mila automobilisti (3.991) con zero punti sulla patente, circa 1.800 in più di quelli della Campania (seconda con 2.195) e più del doppio di quelli del Piemonte (terzo con 1.793 automobilisti che non hanno più alcun punto sulla patente). E’ la Lombardia la regione con più patentati che hanno ‘esaurito’ i punti sui 20mila totali in Italia. A rilevarlo un’analisi di Facile.it su dati ufficiali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. A “primeggiare” è la provincia di Milano che, con oltre 1.350 patentati a zero punti, precede Brescia, Bergamo, Varese, Monza e Brianza, Pavia e Como. Leggendo la classifica dal verso opposto, le province lombarde che con il minor numero di automobilisti a zero punti sono Sondrio, Lodi, Cremona, Mantova e Lecco. Se si leggono i dati in proporzione al numero degli automobilisti abilitati alla guida, però, Brescia è la provincia lombarda – nonché seconda in Italia – con la performance peggiore (0,104%).
Facile.it ha rielaborato dati ufficiali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti risalenti a maggio 2017, evidenziando come siano ben 8 le regioni con percentuali di patentati a 0 punti superiori alla media nazionale (0,053). Mettendo in rapporto il numero totale dei residenti abilitati alla guida con quelli che hanno esaurito i loro 20 punti, la regione che si trova al primo posto in classifica è il Friuli Venezia Giulia (0,070) che precede la Calabria (0,067) e la Campania (0,065). Passando da una lettura percentuale a una in termini assoluti, è invece appunto la Lombardia ad avere il maggior numero di patentati a zero punti. Per quanto riguarda i dati per province, in termini assoluti Napoli è l’area con il maggior numero di automobilisti a 0 punti (1.560) davanti a Milano (1.355) e Roma (1.347), mentre in rapporto al numero dei patentati il primato spetta a Vibo Valentia (0,112) che precede Brescia (0,104) e Reggio Calabria (0.098). L’analisi di Facile.it ha considerato anche le differenze che, in termini di punti sulla patente, si riscontrano fra uomini e donne; se hanno finito il proprio credito punti lo 0,083% degli automobilisti di sesso maschile, la percentuale crolla allo 0,010% fra le donne; hanno invece raggiunto il massimo credito disponibile, 30 punti, il 47,94% degli uomini ed il 57,80% delle donne al volante. Facile.it ricorda che la patente a punti è stata introdotta nel 2003: ogni patentato parte da credito di 20 e ogni infrazione provoca una riduzione di punti che, però, in caso di buona condotta, ogni 2 anni (1 per i primi tre anni di patente) viene accresciuto fino a raggiungere un massimo di 30. La quantità di punti sulla patente – ricorda infine Facile.it – incide notevolmente anche sul costo dell’RC auto e confrontando le tariffe si scopre che alcune compagnie applicano maggiorazioni davvero importanti e il migliore prezzo disponibile aumenta di oltre il 10%.

Condividi questo articolo