"/>
venerdì 20 luglio 2018 16:16:03
omnimilano

Gori: “Lettera a malati tumore per sostenere Gallera, grave ingerenza politica in sanità”

20 febbraio 2018 Politica, Regionali

“Curare i malati di tumore e poi usarne gli indirizzi per fare campagna elettorale: pensavo si trattasse di un malcostume appartenente ad un’altra epoca. E invece devo constatare che in questa regione l’ingerenza della politica sulla sanità e’ ancora all’ordine del giorno. Leggete bene questa lettera, il nome del medico, ex direttore della Divisione Melanomi di un grosso Istituto Sanitario, ma soprattutto il nome del politico (scritto in maiuscolo e in grassetto) che il destinatario viene invitato a votare alle elezioni regionali del 4 marzo. E’ Giulio Gallera, assessore alla Sanità di Regione Lombardia, esponente di Forza Italia, che si fa sponsorizzare da un medico che ha scritto – tessendone le lodi – a tutti i pazienti che ha visitato e curato in 22 anni di carriera in una struttura convenzionata con il sistema sanitario regionale. La cosa, di per sé molto grave, è resa ancora più spiacevole da un dettaglio: la destinataria della lettera, una donna, è purtroppo deceduta nel 2011, del tumore per cui era in cura”. Lo scrive su Facebook il candidato governatore del centrosinistra, Giorgio Gori, che pubblica la lettera firmata da Alessandro Testori, medico che lavora, spiega nella missiva, presso il poliambulatorio So.med, ed ex direttore della divisione Melanomi dello Ieo, in cui Testori scrive tra l’altro “mi permetto di segnalare l’assessore Gallera che ha lavorato con estrema determinazione” per la riforma sanitaria della Regione. Alle elezioni regionali, conclude la lettera, “sosterrò l’avv. Gallera candidato con Forza Italia. Spero possa ottenere la vostra fiducia per permettergli di continuare a offrirci servizi sempre più efficaci, efficienti e rispondenti alle reali necessità dei cittadini”.

Condividi questo articolo