"/>
giovedì 14 dicembre 2017 03:46:35
omnimilano

Giunta Sala debutta al Giambellino
Sul tavolo reddito maternità e cantieri M4

30 giugno 2016 Senza categoria

Prima riunione della giunta di Giuseppe Sala al Giambellino oggi, fra qualche contestazione e i provvedimenti d’avvio della nuova amministrazione. Il sindaco si è presentato alla “Casetta verde” di via Odazio scortato dalle forze dell’ordine, per poi riunirsi attorno al tavolo con i 12 assessori e con Mirko Mazzali, presidente del consiglio del Municipio 1 chiamato dal sindaco a “supportarlo” sul tema delle periferie. Rivolte a Sala le contestazioni di una ventina di abitanti del Comitato Giambellino Lorenteggio che si sono raccolti davanti alla “Casetta” con striscioni e megafono. Dalla prima riunione dell’esecutivo sono arrivati primi annunci. Per quanto riguarda la giunta, sono state assegnate le deleghe e quelle di Roberta Cocco, indicata come assessore alla trasformazione digitale e ai servizi civici, rimarranno in capo a Sala fino all’1 settembre: solo allora partirà il mandato della manager di Microsoft. Poi i primi provvedimenti: via libera a contributi per interventi di isolamento termoacustico da destinare ai residenti nelle zone interessate dai cantieri M4, e sul tavolo anche le linee guida per il reddito di maternità. Come ha spiegato l’assessore al Welfare Pierfrancesco Majorino, da gennaio si intende assegnare un bonus da 150 euro al mese alle mamme e famiglie milanesi con una soglia di reddito di 20mila euro. Non è mancato un botta e risposta a distanza fra Sala e il governatore Roberto Maroni, che ha bollato l’uscita al Giambellino come “sceneggiate”. La replica di Sala: “vedrete a breve quello che presenteremo per il Giambellino. Il tema delle periferie c’è, i fondi li troverò, sfido Maroni a fare lo stesso”.

Condividi questo articolo