"/>
giovedì 17 agosto 2017 08:04:13
omnimilano

Giro di droga da 10mila euro a settimana
Carabinieri smantellano banda

11 dicembre 2015 Cronaca

Spacciavano nei pressi di scuole, cimiteri e centri commerciali avevano come clienti circa 200 consumatori di stupefacenti di diverse età e categorie sociali e avevano sviluppato un volume d’affari di circa 10mila euro a settimana. Nel corso della notte, i militari della Compagnia Carabinieri di Seregno hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Monza nei confronti di 3 cittadini marocchini e di un italiano, tutti con precedenti specifici, per concorso in detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti. Il provvedimento restrittivo, spiegano i militari, è frutto di un’intensa attività investigativa scaturita a seguito del tentato omicidio di un 37enne marocchino pregiudicato che, nel pomeriggio del 15 gennaio 2015, a Seregno, nei pressi del “Bar 918”, era rimasto gravemente ferito al volto ed alla testa dopo essere stato aggredito da un suo connazionale successivamente tratto in arresto dai Carabinieri di Seregno.
La banda, secondo quanto ricostruito dai carabinieri che hanno monitorato l’attività dalla scorso gennaio a oggi, ricostruendo in questi mesi un giro d’affari di oltre 500mila euro, era particolarmente attiva nei territori attraversati dalla S.S. 36 del Lago di Como e dello Spluga ed agiva in provincia di Monza – Brianza e di Como. Il sodalizio, particolarmente attivo anche nel reclutamento di nuovi pusher, si era insediato all’interno di una vila di Seregno che utilizzava come base logistica ed al cui interno i malviventi tagliavano e confezionavano lo stupefacente destinato alla vendita al dettaglio.

Condividi questo articolo