"/>
domenica 22 ottobre 2017 04:55:46
omnimilano

Giambellino, colpito con un cacciavite al petto: 18enne ucciso dopo la lite per la sigaretta

9 luglio 2017 Cronaca

Un 18enne egiziano è stato ucciso intorno alla mezzanotte dopo una lite per futili motivi. Il giovane è stato colpito mortalmente al petto con un cacciavite da un 52enne marocchino, successivamente arrestato. L’episodio è avvenuto nei pressi di piazza Tirana, i un bar di via Inganni al civico 2.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Porta Magenta, bloccando il marocchino che cercava di scappare. A quanto emerso ha colpito al petto all’altezza del cuore, il 18enne egiziano, trasportato in codice rosso all’ospedale San Paolo e deceduto poco dopo, intorno all’una. La discussione tra i due stranieri sarebbe scaturita da futili motivi dopo che il 52enne avrebbe ripreso la vittima che stava fumando vicino a dei bambini. L’aggressore è stato arrestato per omicidio e condotto a San Vittore.

Condividi questo articolo